Project Team in forze al Rally Porta del Gargano

 -  -  10


Al via della gara pugliese ben dieci equipaggi nei colori della scuderia presieduta da Luigi Bruccoleri, impegnato in prima persona su Skoda Fabia R5 e navigato da Ilaria Rapisarda

Manfredonia (Fg), 5 settembre 2019 – Sarà uno schieramento di notevole spessore, tanto in qualità quanto nei numeri, quello messo in campo dalla scuderia Project Team nell’ambito del 9° Rally Porta del Gargano, valido per la Coppa Aci Sport 7^ zona e in programma il prossimo fine settimana nel Foggiano. Il ruolo di ideale capofila di uno spiegamento che conterà ben dieci equipaggi, toccherà a Luigi Bruccoleri, presidente del sodalizio, impegnato su Skoda Fabia R5 della Step Five Motorsport e navigato dalla giovane Ilaria Rapisarda. Per l’affiatato binomio siciliano, al rientro dopo l’ottima quarta piazza assoluta conseguita al RAAB lo scorso giugno, si tratterà di un esordio sui selettivi asfalti della Capitanata. «Presente alla gara dell’anno scorso per seguire i nostri, sono rimasto affascinato dalla peculiarità del percorso che, per lunghi tratti, difatti, ripercorre il tracciato della storica cronoscalata Macchia-Monte Sant’angelo e non è un mistero che sia sempre rimasto molto legato alle salite, specialità dove ho mosso i primi passi» – ha raccontato Bruccoleri alla vigilia – «In più, in squadra abbiamo valenti piloti pugliesi nonché amici che mi hanno coinvolto in questa nuova ‘avventura’. Siamo fiduciosi».

A proposito di locali, sarà della partita anche l’esperto Franco Laganà, in coppia con Maurizio Messina. Il driver barese, dopo l’inedita esperienza maturata al “Salento”con l’Abarth 124 Rally, tornerà al volante della Skoda Fabia R5 messagli a disposizione dall’Erreffe Rally Team – Bardhal. Analoga vettura, ma della Step Five Motorsport, per i “veterani” Bartolomeo Solitro e Alberto Porzio, per chiudere con l’altra Skoda Fabia R5 della RB Motorsport affidata ai portacolori occasionali Pietro Azzarone e Massimo Sansone, già saliti sul secondo gradino del podio nell’edizione 2018 e che terranno a distinguersi sulle strade di casa.

Andando alle altre classi, smaltite contusioni e ammaccature rimediate, incolpevolmente, nell’incidente occorsogli al Rally di Pico, i funambolici ciociari Simone Taglienti e Alessandro Falasca, si rigetteranno nell’agone agonistico, sempre con l’agile Renault Twingo R2 curata dalla D’Avelli Racing, per rifarsi dello stop forzato. Tra le “Produzione Evo”, da registrare la presenza del talentuoso Davide Ardiri (Peugeot 106), chiamato al debutto della competizione pugliese. Per il conduttore siculo, assistito alle note dal corregionale Giuseppe Casella, si interromperà in tal modo un “digiuno” durato cinque mesi (risale al Rally dei Nebrodi, infatti, il suo ultimo impegno). Nella medesima categoria, in lizza anche Sante Raduano (Peugeot 206 Rc) con Francesco Sansone sul sedile destro, e i fratelli Francesco (Fiat Panda) e Leonardo Urso. La compagine “targata” Project Team, sarà completata nella “Produzione di Serie” da Cristian La Ferla (Renault Clio Rs Light) con Antonio Marchica, e da Pasquale e Matteo Stilla (anch’essi fratelli), su auto gemella.

L’evento sportivo scatterà sabato 7 settembre per concludersi l’indomani; prevista la disputa di sette prove speciali articolate su 81,26 chilometri di frazioni cronometrate, trasferimenti esclusi.

Com. Stam.

1 bruccoleri-rapisarda (raab 2019_ph ippolito)

2 franco laganà (rally del salento 2019)

3 azzarone-sansone (rally porta del gargano 2018)

10 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
157 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *