San Marino Rally, la scuderia Project Team cala il tris

 -  -  11


Nel prestigioso appuntamento valido per il CIRT, terza vittoria consecutiva  per gli inarrestabili portacolori Consani-De La Haye (Skoda Fabia R5), sempre più leader della serie tricolore Al Rally Golfo dei Poeti, ottava piazza assoluta e primato di categoria per gli altri alfieri Craviotto-Piccinini (Peugeot 208 R2)

Borgo Maggiore (SMR), 14 luglio 2019 – Da giovane rivelazione di inizio anno a protagonista indiscusso. Stéphane Consani, portacolori della scuderia Project Team, si è aggiudicato, infatti, anche il 47° San Marino Rally, terzo di cinque appuntamenti del Campionato Italiano Rally Terra (CIRT). Un sabato a dir poco esaltante per il talentuoso pilota francese che, seppur all’esordio sugli insidiosi sterrati della Repubblica del Titano, ha inanellato la terza vittoria consecutiva nella serie tricolore (dopo i successi conseguiti all’”Adriatico” e in Sardegna), sempre in coppia col connazionale Thibault De La Haye e al volante della performante e affidabile Skoda Fabia R5 gommata Pirelli dell’Erreffe Rally Team – Bardhal. Dopo un primo giro atto a prendere le misure, il classe 1991 transalpino ha iniziato ad alzare il ritmo balzando al comando nella settima prova speciale delle dieci in programma (complice anche il ritiro del precedente battistrada Costenaro) e svettando, altresì, in quattro frazioni cronometrate (compresa la conclusiva “San Marino”, disputatasi interamente su asfalto). In tal modo e a sole due gare dal termine, il driver di Aix en Provence ha oltremodo consolidato la leadership in campionato in attesa di un avvincente finale di stagione per la lotta al titolo 2019.

«I risultati sin qui raggiunti non hanno fatto altro che confermare la bontà della nostra scelta, ovvero, quella di puntare su Stéphane, in stretta sinergia con gli amici dell’Erreffe» – ha sottolineato un entusiasta Luigi Bruccoleri, presidente Project Team – «Ancora nulla è deciso, i giochi sono aperti, ma comunque vada faremo di tutto per affiancarlo anche in ottica futura. Abbiamo già iniziato a discutere, infatti, anche di interessanti programmazioni in chiave 2020 e non necessariamente nel CIRT. Ringrazio, infine, tutti i nostri sponsor e partner tecnici per il loro costante sostegno».

Altrettanto ricco di soddisfazioni si è rivelato pure il 13° Rally Golfo dei Poeti, andato in scena quest’oggi (domenica) lungo i selettivi asfalti dello Spezzino.  Da segnalare l’ottimo rientro dell’altro alfiere Davide Craviotto, infatti, che seppur reduce da una lunga pausa, tanto per motivi professionali quanto per una non facile riabilitazione post intervento chirurgico, ha concluso ottavo assoluto e primo in classe R2B. Una prestazione in crescendo per l’esperto conduttore ligure che, al volante della Peugeot 208 by Bianchi e navigato dal fido Fabrizio Piccinini, ha sfruttato l’occasione per prepararsi al meglio in vista del successivo Rally di Alba (27/28 luglio). Al 32° Rally Lana, invece, trasferta da dimenticare per Giuseppe Gianfilippo. Il giovane figlio d’arte siciliano, su Renault Twingo R2 curata dalla Ferrara Motors e assistito alle note dal corregionale Sergio Raccuia, è stato costretto al ritiro anticipato per problemi meccanici.

Classifica assoluta CIRT (dopo tre gare)

  1. Consani-De La Haye (Skoda Fabia R5) 52,5 punti;2. Marchioro-Marchetti (Skoda Fabia R5) 35; 3. Scandola-D’Amore (Hyundai i20 R5) 26; 4. Andreucci-Briani (Peugeot 208 T16 R5) 20; 5. Hoelbling-Fiorini (Hyundai i20 R5) 19; 6. Ceccoli-Capolongo (Skoda Fabia R5) 18;

Com. Stam.

11 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
171 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *