Cronoscalata Giarre-Milo, Project Team c’è

 -  -  8


Nel catanese, ben sei i portacolori della scuderia di Luigi Bruccoleri al via dell’appuntamento valido per il TIVM sud e per i campionati siciliani auto moderne e storiche di specialità

Giarre (Ct), 20 giugno 2019 – A pochi giorni dal trionfo di Stéphane Consani al Rally Italia Sardegna, la scuderia Project Team si rilancerà nell’agone agonistico in occasione della 21ª Giarre – Montesalice – Milo, valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna girone Sud e per i Campionati Siciliani auto moderne e storiche, in programma il prossimo fine settimana nel Catanese. Lungo i 6400 metri del tortuoso e selettivo tracciato che da Macchia di Giarre condurrà i partecipanti fino alle porte di Milo, il sodalizio presieduto da Luigi Bruccoleri schiererà ben sei portacolori.

Reduce dalla Cronoscalata del Santuario ai primi di giugno, parentesi sportiva che gli ha fruttato i primi punti nel TIVM, Antonino “Ninni” Rotolo proseguirà l’”apprendistato” al volante dell’Osella PA21 Junior motorizzata Suzuki, curata da Filippo Indovina. Alla prima stagione nella competitiva classe E2SC/1400, il talentuoso pilota di Termini Imerese farà tesoro delle indicazioni registrate a Cefalù per crescere, migliorarsi e accrescere il feeling con la vettura. In cerca di conferme anche Angelo Guzzetta, su Peugeot 106 preparata dalla Ferrara Motors, atteso sull’asfalto “amico”. Il conduttore etneo, infatti, protagonista di due autorevoli centri nella “E1 Italia/1600” in altrettante uscite (Val d’Anapo – Sortino e la più recente Morano – Campotenese), mirerà ad un ulteriore sviluppo del mezzo andando a caccia, altresì, del tris. Tra le “Racing Start”, in cerca di riscatto, invece, suo fratello Salvo, su Renault Clio – Ferrara Motors, dopo lo stop anticipato, pagato in Calabria, per problemi alla trasmissione. Sarà della partita, altresì, il giovane Cristian Burgio (Renault Clio Rs seguita dalla Tusa Racing), al rientro dopo il primato messo a segno nella prima manche a Cefalù, tra le “Produzione di Serie/2000”.

Nella serie regionale riservata ai modelli di un tempo che fu, infine, da citare le presenze del gentleman driver Quintino Gianfilippo (Alfa Romeo Alfetta Gt) e di Marco Vitale (Peugeot 205 Rally) in lizza, rispettivamente, nel 2° e nel 4° Raggruppamento. La competizione, come da consuetudine, entrerà nel vivo sabato 22 giugno con la disputa di due salite di ricognizione; l’indomani, invece, previsto lo start di altrettante manche ufficiali.

Com. Stam.

1 ninni rotolo (cronoscalata del santuario 2019)

2 angelo guzzetta (morano-campotenese 2019_ph acisport)

3 quintino gianfilippo (cronoscalata del santuario 2019)

8 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
123 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *