103ª Targa Florio in chiaro scuro per il Real Cefalù Reparto Corse

 -  -  11


Cefalù (PA): Dodici sono stati gli equipaggi schierati dalla scuderia Cefaludese Real Cefalù Reparto Corse alla 103ª edizione della Targa Florio andata in scena sugli asfalti Madoniti lo scorso fine settimana. Tre giorni di sole hanno accompagnato i ragazzi che al richiamo della gara per antonomasia non hanno saputo resistere.

Sfortunata è stata la gara nel CIR dei Nisseni Lombardo e Spiteri che a bordo della loro 207 s2000 sono stati costretti ad alzare bandiera bianca subito dopo la prima tornata di prove speciale a causa di noie meccaniche alla vettura delle casa del leone.

Nel CRZ (coppa regionale di zona) gara tutta in salita per Matteo Disclafani e Filippo Saja che al debutto sulla Peugeot 106 K10 della Blueorange hanno dovuto prendere le misure sin dalla ps spettacolo del venerdì incappando in un piccolo errore e nella giornata di sabato hanno rimontato fino a conquistare il 13° posto nella classifica generale ed il 2° in classe K10.

In classe N2 gara sottotono quella del funambolico Totò Farina che al volante della sua Peugeot 106 ha diviso l’abitacolo con il messinese Giuseppe Augliera e nonostante qualche piccolo inconveniente ha visto la padana d’arrivo al 15° posto assoluto e terzo di classe.

Massimo Portera con alle note Salvatore Mirenda sono stati attardati a causa di un problema alla frizione della loro Renault Twingo R2B della RM Sport giungendo al traguardo in 19° posizione assoluta e 3° di classe. Al via per la prima volta della gara più antica del mondo i cefaludesiGiovanni Esposito e Mattia Provenza hanno condotto fino al successo la Renault New Clio Rs 2.0 in classe Racing Start, curata dalla G.C. Motorsport aggiudicandosi gruppo e classe oltre alla 21ª posizione assoluta nella generale. Sebastiano e Michele Ribaudo su Opel Corsa Gsi RS Plus, curata da Carollo Racing, hanno concluso al 27° posto assoluto, 2° di classe e 3° di gruppo.Domenico Marsalisi ed Emanuele Buscarino sono riusciti a portare sulla pedana d’arrivo la Peugeot 205 GTI racing start nonostante dei problemi che li hanno accompagnati per tutta la gara.Antonino e Alberto Sabatino in gara con la Opel Corsa Gsi 1.6 di classe racing start hanno dovuto gettare la spugna proprio sull’ultima prova speciale a causa di un guasto meccanico.

Appuntamento con la dea bendata rinviato per Santo Coniglio e Rosario Mirenda che a causa di una noia meccanica alla loro Renault Clio N3, curata da Calandra motori non sono riusciti ad arrivare alla ps.1 a Termini Imerese e quindi costretti al ritiro nel trasferimento infine Vincent Mazzola e Salvatore Castrovinci sulla Fiat Grande Punto RSD nella piesse d’apertura del sabato mattina hanno visto sfumare la loro gara a causa di una toccata e sono stati costretti al ritiro.

Epilogo sfortunato per Piero Vazzana e Roberto Genovese schierati dal sodalizio normanno nel CIRAS (campionato italiano auto storiche) su Porsche 911 sc del team Balletti costretti a consegnare la tabella di marcia sulla ps.5 Scillato – Polizzi mettendo così fine alla loro Targa Florio.

Nel CIRM (campionato italiano regolarità media) Salvatore Galioto e Pasquale Cimino hanno condotto la Lancia Fulvia curata dalla G.C. Motorsport al 3° posto di classe e 10° assoluti in classifica generale.

Com. Stam.

 

11 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
124 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *