Milano e Padova di goleada su Verona e Piacenza. In B Legnaro e Tergeste vincono e convincono

 -  -  6


In Serie A Milano e Vicenza restano sole al comando. Ferrara incassa i primi 3 punti mentre Asiago si squaglia a Monleale.

Vicenza parte bene e poi resiste alla rimonta del Real, Milano e Padova di goleada su Verona e Piacenza; Ferrara la spunta su Cittadella con un’ ottima ripresa. In B Legnaro continua a vincere, Tergeste si sbarazza facilmente dei Castelli Romani e Forlì incamera ben 6 punti vincendo entrambe le gare.

I campionati di A e B cominciano a far intravedere le forze in campo e si delineano quelle che potrebbero essere le “fasce di classifica” per cui combatteranno le squadre da qui a fine stagione. In A rimangono “finalmente sole” in testa Milano e Diavoli mentre in B Forlì e Legnaro si portano sul podio alle spalle dell’Edera.

SERIE A – Milano non si ferma più, Vicenza esce col bottino pieno dal big match di Torino e Ferrara incamera la prima vittoria stagionale. Padova facile sul Piacenza mentre Monleale ingabbia Asiago e sale al 4° posto. Parola ai protagonisti!

Tutto (troppo) facile per Milano sul campo del malcapitato CUS Verona che incassa 7 reti per tempo e solo nel finale di partita riesce a superare l’ex Pignatti con le segnature di Bellomi e Perini. Per Milano triplette di Belcastro, Ferrari e Bellini. Per il Quanta queste le parole di Pignatti a fine incontro: << La partita è filata liscia come da pronostico; Verona è una squadra molto giovane ma con molta grinta e che non molla mai, come testimoniano i 2 gol che hanno trovato nel finale di gara. Non posso che essere contento della nostra prestazione: creiamo tante occasioni e ne finalizziamo la maggior parte, questo ci tornerà utile nelle partite più difficili del proseguo del campionato >>. Per il CUS è intervenuto ai nostri microfoni capitan Battistella: << Giocare contro Milano è sempre affascinante visto il numero di campioni che possono schierare. Noi ce l’abbiamo messa tutta ma il divario è purtroppo stato davvero importante; comunque non ci abbattiamo perché al di là del risultato di questa gara si cominciano a vedere i frutti del duro lavoro che facciamo in allenamento. Complimenti al Milano ma anche ai miei compagni per non aver mai mollato >>.  Nel prossimo turno per i veronesi altra sfida impossibile, stavolta contro Vicenza, mentre Milano farà visita al Cittadella.

Senza storia anche la gara di Padova, fra Ghosts e Piacenza, con i fantasmi che fin dalle prime battute si piazzano in pianta stabile dalle parti di Aprile, schierato da Franko a difesa della gabbia dei “Lupi” piacentini. Le segnature di Rossi-Campulla e Rossetto mettono subito la gara in discesa e alla fine del tempo sarà 5-0. Nella ripresa il parziale è di 2 a 2 con Rossetto che firma la tripletta e Piacenza che va in gol con Sironi e Labò. Per il Padova questa la stringata dichiarazione dell’autore della prima rete, Alessandro Rossi: << Dopo numerose partite concluse senza ottenere punti, siamo riusciti ad arrivare all’obiettivo di giornata, quello di guadagnare 3 punti importanti e smuovere la classifica. Nella prossima settimana continueremo ad allenarci per affrontare al meglio il Monleale. >>. Per il Piacenza invece, questa il “flash” di Luca Labò: << Il cambio di categoria si vede e si sente. Stiamo crescendo sia nel gruppo che nel gioco, però, purtroppo, partiamo sempre contratti e nei primi minuti di partita spesso compromettiamo il risultato. Nel primo tempo i padroni di casa hanno sfruttato al meglio le occasioni andando a rete con continuità, noi invece. siamo stati imprecisi e “spreconi” sotto porta. Nel secondo tempo è stata tutta un’altra musica, siamo rientrati in campo più convinti e determinati; Padova è stato meno lucido davanti a porta e anche più nervoso e abbiamo ottenuto un parziale di 2-2 che ci rende decisamente più fiduciosi per il proseguo del campionato. Sono contento per la mia squadra che ha combattuto fino alla fine nonostante la gara fosse già decisa >>. 

Torino il big match del 5° turno con i Diavoli che fanno bottino pieno e assestano la spallata al Real togliendolo dal gradino più alto del podio dove rimangono solo i vicentini appaiati al Milano. Vicenza parte decisamente meglio nel primo tempo volando fino all’ 1-4 con quattro marcatori diversi. Nella ripresa Zerdin allunga subito fino all’1-5; Torino non ci sta e prova a ricucire lo strappo arrivando fino al 4-5 ma non riuscendo a completare la rimonta nonostante l'”ALL-IN” di Zurek che richiama Dal Vecchio in panca per il  quinto esterno di movimento. Vicenza rimane in testa e Real mantiene comunque il terzo posto in solitaria visti anche i risultati delle dirette concorrenti. << Avremmo dovuto sfruttare il fattore campo nel primo tempo – commenta Riccardo Corio – e invece ci siamo “addormentati” per 20 minuti buoni lasciando prendere il largo al Vicenza. Secondo tempo tutto diverso, siamo scesi in pista molto più determinanti e infatti il parziale lo conferma. Peccato ma complimenti al Vicenza! Siamo contenti per la reazione partendo da un parziale di 5 a 1 non facile da ribaltare >>.  Molto Simile la lettura dell’incontro data da Andrea Ustignani, difensore del Vicenza e della nazionale: << E’ stata una gara molto dura,  in un campo su cui è davvero difficile anche rimanere in piedi. Siamo stati molto bravi a sfruttare le occasioni del primo tempo e a contenere poi il loro tentativo di rimonta. Torino è comunque davvero una buona squadra e questo da ancor più valore alla nostra prestazione. Dobbiamo migliorare ancora in alcuni fondamentali ma stiamo crescendo a vista d’occhio gara dopo gara >>. 

Andamento inverso in quel di Ferrara con i padroni di casa ed il Cittadella a battagliare colpo su colpo per i primi 25 minuti che terminano sul 3-3. Nella ripresa, caratterizzata da molti falli e nervosismo, prende il largo il Ferrara che si porta fino al definitivo 8-3 e conquista così la prima vittoria nei tempi regolamentari di questa stagione. Abbiamo chiesto a Nicola Lettera (Ferrara) e Vaglieri (Cittadella) una loro impressione a caldo: << La squadra – esordisce Lettera – si sta amalgamando, molti cambiamenti hanno portato ad avere una solida base in ogni linea in campo e la testa in campo è stata finalmente all’altezza del fisico!! Che dire, primo tempo molto combattuto con un ritmo alto e davvero divertente; nella ripresa non abbiamo perso il focus ed abbiamo affrontato gli avversari uniti e affiatati e questo ha portato ad un risultato a mio avviso meritato. Complimenti al Cittadella che non ha mai mollato di un solo centimetro ma ovviamente complimenti anche al nostro team per la meritatissima vittoria!! >>. Questa invece la fotografia di Vaglieri, attaccante del Cittadella: << Pista ardua da praticare e non ha di certo prevalso il bel gioco. Il nervosismo si è amplificato durante la ripresa durante la quale siamo stati complici di penalità pletoriche. Durante la prima metà di gioco siamo stati più freddi e cinici andando a segno durante i powerplay. Questa sconfitta non ci deve abbattere, possiamo di certo ottenere ottimi risultati continuando a lavorare come stiamo facendo >>.

Ultimo match di giornata quello dell’Augusto Massa di Monleale dove i padroni di casa sfornano una prestazione maiuscola annichilendo un Asiago Vipers apparso confusionario e disunito in più occasioni. Gli Orange alessandrini schizzano fino al 4-0 per poi concedere un accenno di rimonta ai Vipers che vanno a segno con Rodeghiero e capitan Frigo. Asiago beneficia di un powerplay ma è Faravelli a trovare la ripartenza che vale il 5-2 e manda i titoli di coda assieme all’empty net goal di Pagani. Molto amareggiato il coach dell’Asiago Fabio Forte: << La peggior prestazione di squadra da quando io sto allenando questo gruppo, speravo che quello con Verona fosse stato un incidente di percorso ma evidentemente non siamo da primi quattro posti. Ora arriveranno solo gare difficili e se non svoltiamo rischiamo di fare parecchie brutte figure >>. Al settimo cielo invece il capitano del Monleale Alberto Faravelli: << Abbiamo fatto una grandissima partita contro un avversario davvero molto forte. Abbiamo vinto 6-2 ma credo sia un risultato un po’ bugiardo in quanto Asiago non ha mai mollato cercando di rientrare in gara fino all’ultimo. Hanno tirato molto più di noi ma il nostro portiere ci ha dato gran sicurezza e così abbiamo fatto vedere a tutti che possiamo dire la nostra in questo campionato >>. Nel prossimo turno Monleale riceve Padova mentre Asiago se la dovrà vedere in casa con il Real Torino

 

Serie A – I risultati della 5a giornata (sabato 7 dicembre): 

CUS Verona – Milano Quanta: 2-14 (0-7)

Ferrara Hockey – Cittadella HP: 8-3  (3-3)

Ghosts Padova – Lepis Piacenza: 7-2 (5-0)

Real Torino – Diavoli Vicenza: 4-5 (1-4)

Monleale Sportleale – Asiago Vipers: 6-2 (4-1)

La classifica dopo 5 giornate: Milano Quanta e Diavoli Vicenza 15 punti;  Real Torino 12 punti; Monleale 9 punti; Asiago Vipers 8 punti; HP Cittadella e Padova 6 punti; Ferrara 4 punti; Cus Verona e Lepis Piacenza 0 punti.

 

SERIE B – Vincono e convincono sia Legnaro che Tergeste ma la copertina di giornata è sicuramente per il Forlì che conquista ben 6 punti battendo sia Torre Pellice che Castelli Romani (gara valevole come anticipo della sesta giornata).

Il vantaggio più largo di giornata è quello del Tergeste che, fra le mura amiche, rifila un pesantissimo 11-1 ai Castelli Romani; queste le parole del capitano dei giuliani Carlo Mariotto: << I Castelli Romani sono arriva a Trieste a ranghi ridotti e noi abbiamo imposto fin da subito il nostro ritmo. Il primo tempo vede la nostra goleada prendere forma di minuto in minuto e termina sul 9 a 0. Nel secondo tempo gli ospiti si chiudono a scatola limitando le nostre occasioni, lasciandoci un misero parziale di 2 a 1. E’ stata una partita davvero facile ma sicuramente non sarà così al ritorno in casa loro! Le prossima partite le abbiamo contro Mammuth Roma e Snipers Civitavecchia, speriamo di essere entrati nel mood giusto e che sia solo la prima di una lunga serie di vittorie >>.

Molto più combattute invece le altre 2 gare del sabato con Legnaro che espugna Modena per 5-4 e Forlì che dopo un primo tempo ad inseguire si impone per 3-2 sul Torre Pellice. Alla domenica Forlì parte male ma poi, alla lunga, aggiusta la mira e chiude l’incontro con un rotondo 7-3 sui Castelli Romani.

Serie B – I risultati della 4a giornata (sabato 7 dicembre): 

Invicta Modena – Fox Legnaro:  4-5 (2-2)

Libertas Forlì –Old Style Torre Pellice: 3-2 (0-1)

Tergeste Tigers– Castelli Romani: 11-1 (9-0)

Anticipo della 6° giornata (domenica 8 dicembre)

Libertas Forlì – Castelli Romani: 7-3 (0-1)

La classifica: Edera Trieste (4) punti 10; Legnaro (3) e Forlì (4) punti 8;   Civitavecchia (2) punti 5; Invicta Modena (3) e Tergeste Tigers (3) punti 4; Torre Pellice (3) e Castelli Romani  (5) punti 3; Mammuth Roma (3) punti 0.

(gare giocate)

SEGUITECI:
Risultati live: https://bit.ly/31DBpEV
Web TV:  https://bit.ly/31EwLqs  o  Youtube
Su Fisr.it: https://bit.ly/2MG6oMw
Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX
Instagram: https://bit.ly/31JJXdo
Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

Com. Stam.

 foto Vanessa Zenobini – Benedetta Biscaro

6 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
86 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *