Project Team, un duplice impegno nel weekend

 -  -  8


Esordio al Rally della Fettunta per il giovane Christopher Lucchesi (Peugeot 208 R2), affiancato dalla madre Titti Ghilardi rientro anche per l’altro portacolori Fofò Di Benedetto (BMW M3), in lizza al Monza Rally Show Historic e navigato da Pai Riggio

Barberino Tavarnelle (Fi), 4 dicembre 2019 – Un duplice impegno su altrettanti fronti, il prossimo fine settimana, per la scuderia Project Team. Il sodalizio presieduto da Luigi Bruccoleri, infatti, schiererà il rientrante Christopher Lucchesi al via del 6° Rally Day della Fettunta, in scena nel Fiorentino. Gara spot per il giovane figlio d’arte originario di Bagni di Lucca che, dopo uno stop di cinque mesi, ovvero dalla disputa del casalingo “Città di Lucca” del luglio scorso, sarà chiamato a indossare nuovamente casco e tuta al volante della Peugeot 208 R2 della GF Racing, ritrovando al suo fianco, dopo ben due anni, la madre Titti Ghilardi, navigatrice di lungo corso. «Di fatto, si tratterà della mia prima partecipazione al ‘Fettunta’, non prevista inizialmente ma decisa per il semplice desiderio di chiudere al meglio una stagione rivelatasi alquanto travagliata» – ha precisato Lucchesi alla vigilia – «In più, sarà un’ottima occasione per consolidare il rapporto con il nuovo team e prendere maggior confidenza con la vettura, in vista di un programma d’alto livello per il 2020». La competizione, articolata su sei prove speciali, scatterà domenica 8 dicembre da Barberino Val d’Elsa per concludersi a Tavarnelle Val di Pesa, nel primo pomeriggio.

Dalla Toscana alla Lombardia teatro, quest’ultima del classico appuntamento di fine anno: il Monza Rally Show. La kermesse brianzola, sinonimo di glamour, passione e adrenalina, saluterà il rientro di Alfonso “Fofò” Di Benedetto. Il recordman siciliano, in lizza nella categoria Historic, debutterà al volante della Bmw M3 E30 curata da Angelo Racing, condividendo l’abitacolo della berlina tedesca con l’esperto corregionale Pai Riggio. «Torno al Monza Rally Show dopo qualche anno di assenza. La mia ultima presenza, infatti, risale all’edizione 2016» – ha raccontato Di Benedetto – «Perché ho optato per la Bmw? È un’auto che ho sempre amato sin da bambino e non vedo l’ora di guidarla, avendo al mio fianco Pai, da sempre uno dei miei punti di riferimento e un esponente di spicco del motorsport isolano». La manifestazione monzese entrerà nel vivo venerdì 6 dicembre per chiudersi domenica; previste, nell’arco della tre giorni, otto frazioni cronometrate seguite dal gran finale del Masters’ Show, la sfida uno contro uno in diretta televisiva lungo il rettilineo dell’autodromo.

Com. Stam.

ph. Soavi

Alfonso Di Benedetto

8 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
130 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *