Project Team, niente poker al Rally Day di Pomarance

 -  -  8


I portacolori Marco Runfola (Renault Clio S1600) e Corinne Federighi, già vincitori delle tre precedenti edizioni della gara toscana, costretti al ritiro anticipato per problemi meccanici

Pomarance (Pi), 17 novembre 2019 – Si è concluso, anzitempo, il 6° Rally Day di Pomarance per Marco Runfola e Corinne Federighi. L’equipaggio della scuderia Project Team, infatti, è stato costretto al ritiro per la rottura del motore della Renault Clio S1600 messagli a disposizione dalla Top Rally. L’affiatata coppia siculo-toscana, tanto nell’abitacolo quanto nella vita nonché già vincitrice delle tre precedenti edizioni della gara (2018, 2017 e 2016), ha in tal modo visto sfumare la possibilità di inanellare un poker di successi, suo malgrado.

 

«Al di là dell’epilogo, dispiace non aver avuto tempo a sufficienza per goderci la trasferta in sé» – ha precisato Runfola – «Episodio del tutto inatteso. Non vi era stata alcuna avvisaglia, né durante lo shakedown e men che meno nella prima prova speciale dove c’eravamo un po’ attardati semplicemente per una poco idonea scelta di gomme, viste le difficili condizioni meteo. Ad ogni modo, il problema si è presentato solo nel corso della seconda frazione cronometrata  obbligandoci allo stop una volta giunti al controllo orario. Pazienza, ci riproveremo nel 2020».

Se per il pilota cefaludese la stagione sportiva 2019 dovrebbe essersi chiusa con la disputa della competizione pisana, non sarà così per la Federighi prossima, al volante della fida Renault Clio R3 curata dalla SMD Racing, all’esordio sui celebri sterrati del Senese, teatro del 10° Tuscan Rewind, atto finale del Campionato Italiano Rally, in programma dal 21 al 23 novembre.

Com. Stam.

8 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
103 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *