GOLF Eurotour: Nicolas Colsaerts un titolo dopo sette anni, 32° Gagli

 -  -  4


La domenica si è aperta con il successo di Francesco Laporta sul Challenge Tour in Cina che ha portato a 35 le vittorie internazionali azzurre superando il primato storico di 34 dello scorso anno

Il belga Nicolas Colsaerts ha vinto con 272 (67 66 67 72, -12) colpi l’Amundi Open de France, torneo dell’European Tour svoltosi a Le Golf National (par 71), a Guyancourt nei pressi di Parigi in Francia. Hanno recuperato posizioni nel finale Lorenzo Gagli, da 54° a 32° con 285 (71 74 70 70, +1), e Renato Paratore, da 47° a 40° con 286 (69 72 73 72, +2).

Nicolas Colsaerts, 37enne di Bruxelles, ha ottenuto il terzo titolo sul circuito a sette anni di distanza dal secondo, pur avendo concluso l’ultimo turno con uno score di un colpo sopra par (72, +1) dopo un’andatura molto altalenante con un eagle, tre birdie, quattro bogey e un doppio bogey. Probabilmente non sarebbe bastato senza un consistente aiuto da parte dei suoi avversari. Infatti il danese Joachim B. Hansen, secondo con 273 /-11), gli ha lasciato strada con un doppio bogey alla buca 17 e il sudafricano George Coetzee, terzo con 274 (-10), si è defilato con un triplo bogey alla 15.

Ancora una buona prestazione dello statunitense Kurt Kitayama, quarto con 275 (-9), dopo la terza piazza al 76° Open d’Italia, e quinti con 276 (-8) il tedesco Martin Kaymer, lo  scozzese Richie Ramsay e l’irlandese Gavin Moynihan. Impennata d’orgoglio dello svedese Alex Noren che non è riuscito a difendere il titolo, ma che con un 66 (-5), miglior score di giornata, ha rimontato dal 54° al 18° posto con 281 (-3).

Lorenzo Gagli ha messo insieme cinque birdie e quattro bogey per il 70 (-1) e Renato Paratore ha segnato tre birdie e quattro bogey per il 72 (+1). Sono usciti al taglio Edoardo Molinari, 93° con 148 (70 78, +6), e Guido Migliozzi, 111° con 154 (78 76, +12).

 

CHALLENGE TOUR: FRANCESCO LAPORTA VINCE IN CINA E NEL 2020 SARÀ SULL’EUROPEAN TOUR –  Successo stagionale azzurro anche nel Challenge Tour: lo ha siglato con un’ottima prestazione Francesco Laporta imponendosi con 274 (69 71 64 70, -14) colpi nell’Hainan Open, torneo in combinata con il China Tour, che si è svolto al Sanya Luhuitou GC (par 72) di Sanya, ad Hainan Island in Cina. Il 29enne di Castellana Grotte (BA) ha conquistato il primo titolo sul circuito ed è volato dal decimo al primo posto nella money list assicurandosi la ‘carta’ per l’European Tour 2020, che verrà assegnata ai primi 15 di questa classifica al termine dell’annata, tra due gare. Inoltre Laporta ha firmato la 35ª vittoria in campo internazionale dei giocatori italiani e in tal modo è stato superato il record storico di successi all’estero che era stato stabilito nel 2018 con 34.

In un combattuto giro finale il pugliese ha superato il francese Robin Roussel, secondo con 275 (-13), l’olandese Wil Besseling e il tedesco Sebastian Heisele, terzi con 276 (-12). Al 23° posto con 284 (70 71 70 73, -4) Aron Zemmer e al 46° con 289 (73 70 74 72, +1) Lorenzo Scalise. Per il titolo Laporta è stato gratificato con un assegno di 50.341 euro su un montepremi di 314.000 euro.

4 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
76 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *