Rallye de la Croisette, un bronzo per la Island Motorsport

 -  -  4


Rallye de la Croisette, un bronzo per la Island Motorsport Seppur all’esordio assoluto della gara francese, terzo gradino del podio per l’alfiere Fabio Angelucci (Skoda Fabia R5), in coppia col fido Massimo Cambria

Cannes (F), 13 ottobre 2019 – Nata come un’inedita trasferta d’oltralpe per assaporare nuove esperienze, l’esperto Fabio Angelucci, al rientro dopo oltre due mesi di stop, ha conquistato il terzo gradino del podio al termine del 14° Rallye Regional de la Croisette, valido per la Coppa di Francia di specialità e andato in scena, lo scorso fine settimana nel comprensorio di Cannes.

 

Il portacolori della scuderia Island Motorsport, presentatosi al volante della Skoda Fabia R5 del team Tamauto e sempre assistito alle note dal siciliano Max Cambria, ha affrontato col giusto piglio i selettivi asfalti della Provenza, seppur calcandoli per la prima vola in carriera, guadagnando la terza piazza assoluta sin dalle prime battute di gara per difenderla sino all’arrivo, dagli attacchi dei conduttori locali.

«La competizione francese si è rivelata una più che gradita sorpresa, sotto tutti i punti di vista» – ha raccontato un soddisfatto Angelucci – «Un percorso tanto tecnico quanto veloce, dove abbiamo puntualmente superato i 125/130 chilometri di velocità media. Chiaramente a questi ritmi, non avere la benché minima conoscenza del tracciato ha fatto la differenza, per quanto siamo riusciti a migliorarci ad ogni passaggio, tenendo un buon passo e riducendo il gap da chi ci precedeva, ma tant’è. Nel complesso, mi ha anche positivamente impressionato l’organizzazione. Tutto molto semplice, pratico, informale, ridotto all’essenziale. Un po’ come si faceva un tempo anche in Italia». Archiviato, positivamente, l’impegno transalpino, il pilota romano dovrebbe aver posto la parola fine sulla stagione 2019, proiettandosi già in ottica 2020.

Classifica finale 14° Rallye Regional de la Croisette
1. Maillan-Vilanova (Skoda Fabia R5) in 20’44”9; 2. Reghessa-Delaplanche (Renault Clio S1600) a 51”7; 3. Angelucci-Cambria (Skoda Fabia R5) a 1’10”; 4. Autiero-Barbagallo (Peugeot 208 R2) a 1’32”9; 5. Viano-Mino (Peugeot 206 Maxi) a 1’50”7; 6. Baldecchi-Beranger (Renault Clio Williams) a 1’59”6; 7. Peyne-Hermet (Renault Clio S1600) a 2’06”7; 8. Viano-Salini (Citroen DS3 R3) a 2’08”8; 9. Fizet-Fizet (Peugeot 205) a 2’18”5; 10. Larose-Roosen (Renault Clio R3) a 2’32”5.

Com. Stam.

4 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
121 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *