L’Italia si conferma tra le grandi protagoniste del Supermoto delle Nazioni conquistando il 3° posto

 -  -  9


La Maglia Azzurra ha conquistato ancora una volta il podio al Supermoto delle Nazioni. Sul circuito parigino di Carole Luca D’Addato, Diego Monticelli ed Elia Sammartin hanno ottenuto il 3° posto alle spalle della Francia e della Francia Junior, precedendo Repubblica Ceca e Germania.

Un risultato di prestigio che ha visto la nazionale italiana dare seguito a una striscia positiva iniziata nel 2012: nelle sette edizioni a cui hanno partecipato, gli atleti azzurri sono sempre saliti sul podio.

Dopo un warm up asciutto, a causa della pioggia arrivata a pochi minuti da gara 1 e durata per l’intera manifestazione, è stata chiusa la seconda delle tre sezioni di sterrato. Terminati i due giri di ricognizione, Diego Monticelli, terzo in griglia, è partito con molta attenzione, transitando 12° al primo passaggio. Luca D’Addato, non nella migliore condizione fisica visto il colpo al ginocchio sinistro rimediato ieri, è caduto nel primo sterrato, dovendo ripartire dal fondo del gruppo. Monticelli si è reso protagonista di una bella rimonta, che lo ha portato in sesta posizione a metà gara. Problemi anche per la Francia con Laurent Fath autore di alcuni errori, quello decisivo all’ultima staccata del nono giro. Finito nella via di fuga, è rientrato con Monticelli immediatamente alle sue spalle. L’azzurro ha scavalcato il transalpino subito dopo, all’ingresso del primo sterrato, ripetendosi nel giro successivo con il tedesco Jannik Hintz per guadagnare la quarta posizione. L’italiano è poi entrato nella top 3 con il sorpasso sullo spagnolo Ferran Cardus. Gara vinta da Emerick Bunod, della Francia Junior, su Thomas Chareyre (Francia). 18° D’Addato.

La seconda manche ha visto Diego Monticelli 5° al primo passaggio ed Elia Sammartin 21° dopo alcune difficoltà nelle fasi iniziali. Monticelli ha guadagnato la terza posizione rimanendo vicino a Laurent Fath (Francia) e Steffen Albrecht (Germania). Subito il sorpasso da parte di Sylvain Bidart (Francia), l’azzurro ha visto la caduta di Fath, rimanendo quindi 3° fino all’11° dei 12 giri, quando è scivolato nella prima parte di offroad per chiudere 8° sul traguardo alle spalle di Elia Sammartin. Il veneto è stato protagonista, dopo due cadute, di una bella rimonta in particolare da metà gara in poi. Successo di manche a Bidart davanti a Steffen e Fath.

Nell’ultima heat Elia Sammartin e Luca D’Addato sono partiti bene, ma quest’ultimo è caduto durante il primo giro ed è stato costretto a risalire dalle ultime posizioni fino alla diciottesima finale. Ottima la manche di Sammartin, 5° fino al quarto giro e davvero efficace da metà gara in poi, quando ha cominciato a guadagnare posizioni per poi agganciare Bidart e scavalcarlo all’ultimo giro garantendosi così il 2° posto. Thomas Chareyre ha vinto la manche.

Massimo Beltrami, Commissario Tecnico FMI: “Le manche di gara sono state molto movimentate vista la pioggia caduta dopo prove e warm up asciutti. Siamo stati sfortunati nei primi giri delle tre heat, ma i ragazzi hanno dato il massimo effettuando belle rimonte. I due sterrati aperti erano al limite del praticabile, tanto da aver messo in difficoltà tutti i partecipanti. Sono soddisfatto perché abbiamo riconfermato di essere ai vertici del Supermoto delle Nazioni, giungendo alle spalle solo delle squadre di casa”.

Classifica Finale: 1. Francia 10 pt., 2. Francia Junior 32 pt., 3. Italia 38 pt., 4. Rep. Ceca 44 pt., 5. Germania 45 pt.

Tutti i risultati su mgmtiming.it

Com. Stam.

1 Diego Monticelli

2 Elia Sammartin

3 Luca DAddato

9 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
108 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *