Eurotour: Garcia e Shinkwin leader nel KLM Open, E. Molinari 30° Solheim Cup: Europa e Stati Uniti in parità (8-8), decideranno i singoli

 -  -  10


Sul percorso del The International (par 72) ad Amsterdam in Olanda, teatro del KLM Open, evento tra i più longevi dell’European Tour che festeggia il centenario, sono al vertice con 201 (-15) lo spagnolo Sergio Garcia (68 67 66), uno dei favoriti, e l’inglese Callum Shinkwin (66 69 66), già leader dopo un turno. Si è portato a metà classifica Edoardo Molinari, 30° con 210 (70 71 69, -6), mentre è sceso in bassa Nino Bertasio, 69° con 216 (71 68 77, par).

La coppia di testa affronterà il giro finale con due colpi di margine sul brillante diciottenne danese Nicolai Hojgaard (203, -13) e con tre sull’inglese James Morrison (204, -12). Sono al quinto posto con 205 (-11)  altri tre inglesi, Matt Wallace, Steven Brown e Matthew Southgate, è all’ottavo con 206 (-10) lo svedese Joakim Lagergren e si trova tra i concorrenti al nono con 207 (-9) il belga Thomas Pieters. Deludente la prestazione dello statunitense Patrick Reed, 41° con 211 (-5), anch’egli tra i più gettonati alla vigilia, e più indietro il cinese Ashun Wu, campione uscente, scivolato al 59° posto con 214 (-2), dopo una buona partenza.

Sergio Garcia, 39enne di Castellon, un Masters, 14 titoli sull’European Tour e nove sul PGA Tour al netto del major, ha realizzato un 66 (-6) con sei birdie senza bogey. Callum Shinkwin, 26enne di Watford in cerca del primo successo nel circuito, ha ottenuto lo stesso punteggio con sette birdie e un bogey. Per Edoardo Molinari 69 (-3) colpi con cinque birdie e due bogey e per Nino Bertasio 77 (+5) con un birdie e sei bogey. Non hanno superato il taglio Lorenzo Gagli, 86° con 144 (71 73, par), e Matteo Manassero, 146° con 153 (78 75, +9), e si è ritirato nel primo giro Filippo Bergamaschi. Il montepremi è di 2.000.000 di euro con prima moneta di 333.330 euro.

Il torneo su GOLFTV – Il KLM Open viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Quarta giornata: domenica settembre, dalle ore 13 alle ore 17,30.

 

SOLHEIM CUP: EUROPA E STATI UNITI IN PARITÀ (8-8), DECIDERANNO I SINGOLI – Il Team Europe e la compagine degli Stati Uniti sono in parità (8-8) dopo la seconda giornata della 16ª edizione della Solheim Cup, la sfida al femminile della Ryder Cup che si sta svolgendo sul tracciato del Centenary Course di Gleneagles, in Scozia. Il pari praticamente demanda tutto ai dodici match singoli per un finale che si annuncia combattuto ed entusiasmante, oltre che di ottimo livello tecnico, peraltro già messo in notevole evidenza da tutte le concorrenti nei doppi.

Nei foursome del mattino terminati sul 2-2 le europee, affidate alla scozzese Catriona Matthew, hanno ottenuto i due punti con Georgia Hall/Celine Boutier, che hanno prevalso per 3/2 su Lizette Salas/Ally McDonald, quest’ultima entrata in squadra in extremis per la defezione di Stacy Lewys, e con Charley Hull/Azahara Muñoz, veramente temibili per le avversarie (due vittorie un pari), che hanno prevalso su Megan Khang e Danielle Kang (4/3). Le statunitensi, condotte da Juli Inkster, prima proette alla guida per tre volte della formazione a stelle e strisce e reduce da due successi consecutivi nei precedenti incontri, hanno risposto con Morgan Pressel/Marina Alex (2/1 su Anne Van Dam/Anna Nordqvist) e con le sorelle Jessica e Nelly Korda (6/5 su Carlota Ciganda/Bronte Law), che hanno disputato insieme i due foursomes vincendoli entrambi con largo margine.

Nei fourball del pomeriggio (2,5-1,5 per gli USA) c’è stato grande equilibro con situazioni alterne e incontri che sono arrivati quasi tutti all’ultima buca. Il recupero americano ha iniziato a concretizzarsi con l’1 up in favore Brittany Altomare/Annie Park contro Suzann Pettersen/Anne Van Dam, che hanno portato il match in parità dove è rimasto dopo l’arrivo di Lexi Thompson/Marina Alex e di Jodi Ewart Shadoff/Caroline Masson, con quest’ultima che non ha imbucato il patt che avrebbe trasformato il pari in un successo continentale. Europa nuovamente avanti con il punto di Georgia Hall/Celine Boutier, che hanno siglato la terza vittoria su altrettanti incontri (2 up su Ally MacDonald/Angel Yin) e infine il pari definitivo delle statunitensi con Lizette Salas/Danielle Kang (2/1 su Carlota Ciganda/Azahara Muñoz).

Il torneo si conclude con la disputa dei dodici singoli. Viene assegnato un punto per la vittoria e mezzo a testa per il pareggio. In palio 28 punti complessi dei quali 16 già assegnati. In caso di parità il trofeo rimarrà alla compagine statunitense quale detentrice. Il bilancio dopo 15 edizioni della Solheim Cup è di dieci successi USA contro cinque per la selezione del vecchio continente

Com. Stam.

10 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
82 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *