Beach Soccer – Serie Aon: Palazzolo, Pisa e Terracina conquistano gli ultimi tre posti alle Final Eight

 -  -  7


Dopo Happy Car Samb e Viareggio, qualificate al termine della tappa precedente, Catania e Ecosistem Cz avanti con due e una giornata d’anticipo, anche peloritani, pisani e pontini alle Final Eight

Giugliano in Campania (Na), 4 Agosto 2019 – Happy Car Samb, Catania, Viareggio, Ecosistem Cz, Palazzolo, Pisa e Terracina sono, nell’ordine, le migliori sette squadre della Serie Aon 2019.

Questo il verdetto della sabbia al termine della tre giorni che ha chiuso la stagione regolare della Poule Scudetto di beach soccer targato FIGC-Lega Nazionale Dilettanti. Un fine settimana contraddistinto da continui colpi di scena, gare giocate sul filo dell’equilibrio e verdetti arrivati negli ultimi istanti. Il tutto condito dalle acrobazie dei migliori beachers dei dieci sodalizi del Campionato che hanno infiammato il rettangolo di sabbia della “Beach Arena” adagiata sull’incantevole spiaggia del lido “Varca d’Oro” di Giugliano. Le prime sette classificate della Poule Scudetto insieme alla migliore della Promozione Sicilia si affronteranno alle Final Eight, in programma a Catania dal 9 all’ 11 agosto. Questi gli accoppiamenti: Happy Car Samb-Sicilia, Catania-Terracina, Viareggio-Pisa e Ecosistem Cza-Palazzolo. La macchina organizzativa del Napoli BS è stata impeccabile. Per chi si fosse perso lo spettacolo potrà rivedersi legare top lunedì su Sky Football Viareggio-Happy Car Samb (ore 21) e Terracina-Napoli (ore 22). La squadra di casa ha disputato una tappa di grande spessore, tutta cuore e grinta, ha ottenuto successi prestigiosi con Viareggio e Terracina (ai rigori) ma non è bastato. Proprio i pontini staccano l’ultimo biglietto per le finali, il Terracina in sedici anni non ha mai mancato l’appuntamento con le Final Eight. Determinanti i successi in questa tappa con Viareggio e il ko ai rigori con il Napoli, mai sconfitta dolce fu così dolce. Strepitoso e decisivo il portiere Costa autore di quattro gol nelle due gare più importanti.

L’Happy Car Samb che già al termine della scorsa tappa aveva conquistato le finali per l’ottava volta, si prende il suo primo storico posto nel girone. I primi due successi a Giugliano con Canalicchio Ct e Pisa hanno blindato il primato. Il big match con il Viareggio, che contava più per l’orgoglio, l’ha perso all’extra time. In luce i giocatori meno utilizzati in precedenza, otto gol per Josep Jr e Addarii ma Jordan è la luce (14 centri).

I campioni in carica del Catania hanno risposto presente! Dal 2005 sempre tra le prime otto. Con il primo successo di questa ultima tappa hanno centrato l’obiettivo minimo, con la nona vittoria consecutiva con il Terracina e l’ultima sul Catanzaro si è piazzato tra le prime due per la tredicesima stagione di fila! Zurlo mattatore con 23 gol, sono andati a segno dodici marcatori diversi.

Bene anche il Viareggio, già alle Final Eight con tre partite d’anticipo, una bella abitudine per i ragazzi di Santini che dal 2010 superano sempre la fase a gironi. La delusione per i ko rocamboleschi con Terracina e Napoli sono stati compensati dalla vittoria con la diretta concorrente Samb (5-4 all’extra time). Gabriele Gori sempre più capocannoniere della Serie Aon con 29 gol. Importante il ritorno di Ramacciotti.

L’Ecosistem Catanzaro ha fatto fruttare al massimo i successi negli scontri diretti con Pisa e Palazzolo incassando così un ko indolore con il Catania. I calabresi replicano l’impresa del 2018. Calmon li ha trascinati con 14 firme.

Nella scorsa stagione da matricola il Palazzolo è stato la sorpresa, quest’anno è diventata una certezza nonostante 3 punti di penalizzazione. I peloritani hanno costruito la qualificazione nelle due tappe precedenti. A Giugliano hanno perso uno scontro diretto ma non hanno sbagliato con il Canalicchio (14-7) e sono riusciti a superare ai rigori il Napoli. Pablo Perez (10 gol) ha passato il testimone ad Alisson (14 reti).

Il Pisa ha rischiato tanto a Giugliano, i ko con Catanzaro e Samb potevano costare caro ma la vittoria sul GLS Due Mari e una serie di risultati favorevoli concomitanti hanno permesso ai neroazzurri di passare il turno per il quarto anno di fila. Il nazionale spagnolo Chiky ha tenuto dritta la rotta del Pisa con 11 reti.

Dopo il fischio finale il Coordinatore del Consiglio del Dipartimento di Beach Soccer LND Roberto Desini ha fatto il bilancio della tappa: “Sono veramente soddisfatto, abbiamo assistito a partite avvincenti che hanno catalizzato l’attenzione del pubblico campano, sempre nel segno del Fair Play. E’ la prova che la riforma voluta dal Dipartimento in accordo con le società è stata una scelta vincente che ha aumentato la competitività e l’incertezza di un Campionato che ha regalato al pubblico tante emozioni. L’ospitalità e l’organizzazione del Napoli BS sono state impeccabili come lo scorso anno, non avevamo dubbi”.

Per tutte le info consultate beachsoccer.lnd.it

Poule Scudetto                                                       

CLASSIFICA: Happy Car Samb e Catania 21 punti; Viareggio 19; Terracina, Ecosistem Cz, Palazzolo* e Pisa 12; Napoli 11; Canalicchio 3; GLS Due Mari 0

*3 punti di penalizzazione per la mancata partecipazione alla Coppa Italia

 

POULE SCUDETTO – TAPPA DI GIUGLIANO IN CAMPANIA – RISULTATI

7^GIORNATA
Venerdì 2 agosto

Canalicchio Ct-Happy Car Samb 5-14
Pisa-Ecosistem Cz 4-5
Catania-GLS Due Mari 13-4
Terracina-Viareggio 7-4
Napoli-Palazzolo 4-5 dcr (3-3)

8^ GIORNATA
Sabato 3 agosto

Palazzolo-Ecosistem Cz 2-4
GLS Due Mari-Canalicchio Ct 4-6
Pisa-Happy Car Samb 3-6
Terracina-Catania 4-5
Napoli-Viareggio 3-2 det

9^ GIORNATA
Domenica 4 agosto
Ecosistem Cz-Catania 0-3
GLS Due Mari-Pisa 1-9
Palazzolo-Canalicchio Ct 14-7
Viareggio-Happy Car Samb 5-4 det (lunedì 5 agosto alle 21.00 su Sky Football)
Napoli-Terracina 8-7 dcr (5-5) (lunedì 5 agosto alle 22.00 su Sky Football)

FINALE – BEACH SOCCER FEMMINILE

L’appassionante “quattro giorni” partenopea sulla spiaggia di Varcaturo (Giugliano), si è conclusa con la finalissima della categoria beach soccer femminile tra Terracina edHappy Car Sambenedettese, valevole per l’assegnazione del titolo di Campione d’Italia 2019. Ad alzare il trofeo sono state le ragazze della Sambenedettese guidate da misterPaolo Tamburrini, al termine di una bellissima sfida che ha espresso notevoli valori tecnici e agonistici. Un successo per 3-1, rotondo, meritato e giunto alla prima partecipazione del club adriatico al campionato nazionale di beach soccer targato Lega Nazionale Dilettanti. La storia del match ha raccontato di due squadre che si sono affrontate a viso aperto fin dalle primissime battute saltando anche la classica, reciproca, fase di studio. A passare in vantaggio sono state le rossoblù marchigiane con una rasoiata di Patrizia Caccamo nel primo tempo. Il gol della numero 19 ha accompagnato le due formazioni al primo break. Nei secondi 12’ la Sambenedettese ha continuato a “martellare” la retroguardia pontina trovando il raddoppio con la brasiliana Jessica Mendonça Ferreira al 5’. Il Terracina è comunque in partita ed accorcia le distanze due minuti più tardi con un bellissimo gol dalla distanza di Barbara Colodetti. Le biancoblù, rivitalizzate dalla rete dell’1-2, si affacciano con maggiore insistenza dalle parti dellaNovaes e, proprio sul filo di lana del secondo tempo, si procurano un calcio di rigore che potrebbe valere il pareggio. Alla battuta Melania Martinovich, per ben due volte a causa della ripetizione voluta dal direttore di gara e per due volte, la conclusione viene neutralizzata dalla numero uno della Samb, non a caso risultata miglior beacher “in rosa” della stagione. Nel terzo tempo arriva un rigore a favore anche per l’Happy Car Sambenedettese che, a tre minuti dal termine, avrebbe potuto “chiudere” anzitempo il match ma Aurora Faini colpisce la traversa mantenendo il match aperto. Gli ultimi scampoli di gara sembrano interminabili per chi deve gestire l’esiguo vantaggio e troppo pochi per chi deve invece recuperare. Mimma Fazio, estremo difensore del Terracina, sventa una pericolosa punizione tenendo a galla la propria squadra ma si arrende poco dopo sulla splendida conclusione di Erika Ferrara che vale il 3-1 e mette fine alla contesa. Le neo Campionesse d’Italia sono state premiate dal Coordinatore del Dipartimento Beach Soccer Roberto Desini insieme al Presidente del Comitato Regionale della Campania Carmine Zigarelli mentre la Vice Presidente del CR Campania Giuliana Tambaro, ha premiato terna arbitrale e migliore giocatrice:  riconoscimento “Hora” andato alla numero uno dell’Happy Car Sambenedettese Novaes Rosa Adelayne Keveli. Applausi anche per le ragazze del Terracina che hanno lottato fino all’ultimo secondo con correttezza e cuore. Il premio per questo comunque prestigioso secondo posto, è giunto dalle mani del Presidente del Comitato Regionale della Campania della Lega Nazionale Dilettanti Carmine Zigarelli.

 

SAMBENEDETTESE – TERRACINA 3-1 (1-0; 1-1; 1-0)

Happy Car Sambenedettese: Novaes Rosa, Mazzocchi, Faini, Pezzotti, Ferreira, Olivieri, Poli, Marucci, Ponzini, Caccamo, Ferrara, Malatesta. All: Tamburrini

Terracina: Fazio, Colodetti, Pisani, Capparelli, Rizzo, Gloria, Privitera, Capalbo, Birrfelder, Xhaxho, Martinovich, Rocha Da Silva, Cubares. All: Olleia

Arbitri: Ditto (Reggio Calabria), De Prisco (Nocera Inferiore)

Reti: 7’ pt Caccamo (S); 5’ st Ferreira (S), 7’ st Colodetti (T); 11’ tt Ferrara

FEMMINILE – RISULTATI

Giovedì 1 agosto
1^ Giornata
Terracina-Pavia 5-1
Happy Car Samb-Napoli 4-2

Venerdì 2 agosto
2a Giornata
Pavia-Lady International 4-3
Lokrians-Happy Car Samb 5-6 dcr (3-3)

Sabato 3 agosto
3a Giornata
Lady International-Terracina 2-8
Napoli-Lokrians 2-6

Classifica Girone A: Terracina 6 punti; Pavia 3; Lady International 0
Classifica Girone B: Happy Car Sambenedettese 4 punti; Lokrians 3; Napoli 0

FINALE – Domenica 4 agosto

Terracina-Happy Car Sambenedettese 3-1

Com. Stam.

7 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
108 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *