Nello Skeet d’oro l’azzurro Cassandro e la kuwaitiana Al Shamaa, nel Double Trap Chianese

 -  -  2


Massa Martana (PG) – Oggi al Tav Umbriaverde di Massa Martana la quinta edizione della Emir Cup ha vissuto la sua giornata più impegnativa con le finali di Skeet e Doble Trap.

Iniziando dalla specialità del Pull e Mark, la classifica riservata ai tiratori con esperienza internazionale ha premiato come migliore il carabiniere campano Tammaro Cassandro di Capua (CE), d’oro dopo aver duellato fino all’ultimo piattello con il poliziotto romano Marco Sablone ed averlo regolato con il punteggio di 56/60 a 55/60. Di bronzo la prestazione concretizzata dall’olimpionico di Rio 2016 Gabriele Rossetti (Fiamme Oro) di Ponte Buggianese (PT), primo in qualifica con un quasi perfetto 124125 e terzo in finale con 46/50.

Tra le Ladies a sollevare il trofeo dell’Emiro è stata la kuwaitiana Eman Al Shamaa, salita sulla vetta del podio per la prima volta nella sua carriera dopo aver regolato con 55/60 a 54/60 l’azzurra Chiara Di Marziantonio (Esercito) di Cerveteri (RM, lo scorso anno d’argento ai Campionati del Mondo Universitari a Kuala Lumpur e tra qualche giorno in gara per le Universiadi di Napoli 2019. Sul podio è salita anche l’olimpionica di Rio 2016 Diana Bacosi. (Esercito), terza con 45/50.

D’oro anche la prestazione di Aniello Trinchese, migliore tra gli Junior maschili con 55/60, di Sara Bongini di Impruneta (FI), prima tra le Junior Femminili con 42/50, e di Alessio Bagnato di Catanzaro, migliore tra i tiratori senza esperienza internazionale con il punteggio di 142/150.

Passando alle classifiche a squadre, al maschile si sono imposti Rossetti, Sablone ed Elia Sdruccioli con il totale di 367/375, mentre al femminile le migliori sono state Di Marziantonio, Bacosi e Simona Scocchetti con 350/375.

Per quanto riguarda il Double Trap, la classifica degli ID Number è stata dominata da Alessandro Chianese. Prima di poter sollevare il trofeo il marinaio campano ha dovuto affrontare in un emozionante spareggio il toscano Marco Innocenti, medaglia d’argento di Giochi di Rio 2016. Conclusi i piattelli regolamentari con l’identico punteggio di 77/80, i due hanno proseguito il duello arrivando a sparare altri 6 doppietti fino all’errore del medagliato olimpico, che ha determinato la vittoria di Chianese con +12 a +11. Con loro sul podio anche il kuwaitiano Ahmed Al Hafasi, terzo con 57/60. D’oro a squadre il terzetto azzurro composto da Innocenti, Daniele Di Spigno e Ignazio Maria Tronca con il totale di 417/450.

Al femminile la gara è stata vinta da Claudia De Luca di San Cesario di Lecce, prima in qualifica con 125 su 150 e poi leader della finale con il totale di 151/180, mentre tra gli Junior il migliore è stato Jacopo Duprè De Foresta di Montepulciano (SI) con il totale di 164/180. D’oro anche Eugenio Rinaldoni di Petenza Picena (MC), migliore della classifica dei tiratori senza esperienza internazionale con 129/150.

Domani la gara intitolata all’Emiro del Kuwait Sheik Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah si concluderà con il Mixed Team di Skeet. Per l’Italia si schiereranno in pedana i team formati da Chiara Di Marziantonio (Esercito) ed Erik Pittini (Fiamme Oro), Simona Scocchetti (Esercito) e Valerio Palmucci (Fiamme Oro) e da Francesca Del Prete (Fiamme Oro) e Niccolò Sodi.

RISULTATI

SKEET

ID NUMBER: 1° Tammaro CASSANDRO (ITA) 122/125 (+2) – 56/60; 2° Marco SABLONE (ITA) 123/125 (+3) – 55/60; 3° Gabriele ROSSETTI (ITA) 124/125 – 46/50; 4° Erik PITTINI (ITA) 123/125 (+4) – 37/40 ; 5° Giancarlo TAZZA (ITA) 122/125 (+1 +16) – 27/30; 6° Vincenzo GRIZI (ITA) 122/125 (+1 +15) – 18/20.

LADIES: 1^ Eman AL SHAMAA (KUW) 120/125 – 55/60; 2^ Chiara DI MARZIANTONIO (ITA) 119/125 – 54/60; 3^ Diana BACOSI (ITA) 117/125 (+14) – 43/50; 4^ Roxana Sofia MIKLOS (ROU) 117/125 (+13) – 32/40; 5^ Simona SCOCCHETTI (ITA) 114/125 – 21/30; 6^ Alexandra SKEGGS (GBR) 113/125 (+2) – 15/20.

JUNIOR MEN: 1° Aniello TRINCHESE (ITA) 114/125 – 55/60; 2° Cristian GHILLI (ITA) 117/125 (+4) – 54/60; 3° Andrea GALARDINI 1137125 – 45/50; 4° Andrea LAPUCCI (ITA) 117/125 (+3) – 34/40; 5° Daniele MARRONI (ITA) 107 – 23/30; 6° Paolo Micheli (ITA) 104/125 – 15/20.

JUNIOR WOMEN: 1^ Sara BONGINI (ITA) 108/125 – 42/50; 2^ Giada LONGHI (ITA) 107/125 – 40/50; 3^ Giulia BASSO (ITA) 110/125 – 37/50.

NO ID NUMBER:  Alessio BAGNATO (ITA) 142/150; 2° Hugh WESTMINSTER (GBR) 140/150; 3° Riccardo MERIZIOLA (ITA) 139/150.

SQUADRE MASCHILI: 1^ ITALIA (Rossetti- Sablone – Sdruccioli) 367/375; 2^ ITALIA (Cassandro – Tazza – Lodde) 364/375; 3^ ITALIA (Grizi – Morandini – Chiti) 363/375.

SQUADRE FEMMINILI: 1^ ITALIA (Di Marziantonio – Bacosi – Scocchetti) 350/375; 2^ KUWAIT (Al Shamaa – Al Rashidi – Al Zaabi) 339/375; 3^ ITALIA (Bartolomei – Maruzzo – Del Prete) 334/375.

DOUBLE TRAP

ID NUMBER: Marco INNOCENTI (ITA) 144/150; Alessandro CHIANESE (ITA) 141/150; Antonino BARILLA’ (ITA) 140/150; Ahmed AL HAFASI (KUW) 139/150; Daniele DI SPIGNO (ITA) 138/150; Saeid ALMUTAIRI (KUW) 137/150.

LADIES: 1^ Claudia DE LUCA (ITA) 151/180; 2^ Sofia MAGLIO (ITA) 146/180; 3^ Valeriya SOKHA (ITA) 123/180.

JNUIOR: 1° Jacopo DUPRE’DE FORESTA (ITA) 164/180; 2° Marco CARLI (ITA) 158/180; 3° Nicolò LICETI (ITA) 156/180.

NO ID NUMBER: 1° Eugenio RINALDONI (ITA) 129/150; 2° Elio DE LUCA (ITA) 127/150; 3° Alessandro LINCE (ITA) 127/150.

SQUADRE MASCHILI: 1^ ITALIA (Innocenti – Di Spigno – Tronca) 417/450; 2^ ITALIA (Chianese – Barillà – Vescovi) 415/450; 3^ ITALIA (Duprè De Foresta – Carli – Liceti) 402/450.

Com. Stam.

2 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
90 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *