Vela – SuperNikka torna in acqua a Capri

 -  -  2


Dopo aver conquistato la vittoria in ben tre edizioni della Maxi Yacht Rolex Cup, i line honours della 151 Miglia-Trofeo Cetilar nel 2015 e altre importanti regate in Mediterraneo, il Mini Maxi RC SuperNikka armato e timonato dall’imprenditore pisano Roberto Lacorte, Vicepresidente e AD dell’azienda PharmaNutra SPA, è pronto a tornare in acqua per la sua quinta stagione di regate.

Primo obiettivo di questo 2019, il Maxi Yacht Capri Trophy, in programma nelle acque della celebre isola azzurra da domani e fino a sabato, con SuperNikka (in regata per lo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa e con base logistica al Porto di Pisa) che dovrà difendere il titolo conquistato l’anno scorso grazie all’invidiabile score di tre vittorie, un secondo e un terzo posto su cinque prove disputate.

Un successo che SuperNikka cercherà di bissare dovendo fare i conti con alcuni tra i Maxi più veloci in circolazione e con progetti racer di ultima generazione freschi di varo, senza dubbio gli avversari più temibili per lo scafo firmato dallo studio di progettazione dell’inglese Mark Mills e realizzato dal cantiere italiano Vismara Marine. Un racer/cruiser che nonostante abbia già quattro intense (e vincenti) annate di regate sulle spalle – è stato varato a Viareggio nel maggio del 2015 – continua a brillare con prestazioni di alto livello, grazie a un costante e puntuale lavoro di aggiornamento tecnico e ad un forte equipaggio ampiamente rodato in cui spiccano presenze come il tattico Tommaso Chieffi, l’olimpionico portoghese Diego Cayolla, Enrico Zennaro e Andrea Fornaro.

Dopo Capri – quattro giorni di regate con gran finale sabato 18 – SuperNikka sarà impegnata nella 151 Miglia-Trofeo Cetilar (30 maggio, tra Livorno e Marina di Pisa) e nella Maxi Yacht Rolex Cup di Porto Cervo (1-7 settembre), a caccia del quarto successo in quello che è considerato l’evento clou della stagione dei Maxi.

“Affrontiamo questa stagione con qualche novità tecnica, a partire da un nuovo gioco di vele, come sempre firmate North Sails, realizzato con tessuti ancora più performanti. Abbiamo poi effettuato un lavoro generale di ottimizzazione, rendendo SuperNikka più veloce e competitiva”, spiega Roberto Lacorte. “Per il resto, prevale la stabilità: dalla conferma di un equipaggio che ormai è una famiglia, uno dei reali punti di forza di SuperNikka, agli obiettivi, che sono dare il massimo e quando possibile portare a casa una vittoria. In questi anni ci è riuscito spesso, ma il livello è sempre più alto. Lo stimolo però c’è, sempre: dopo cinque anni, la nostra barca resta la più innovativa, con un potenziale ancora da esprimere e un equipaggio che è sempre pronto a dare il meglio come una vera squadra”.

Com. Stam.

2 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
52 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *