Eurotour: in Marocco partono bene E. Molinari, Pavan e Migliozzi Challenge Tour: in Turchia Francesco Laporta prodezze e leadership

 -  -  3


Bella partenza di Edoardo Molinari sesto con 69 (-4) colpi nel Trophée Hassan II, evento dell’European Tour iniziato sul percorso del Royal Golf Dar Es Salam (par 73) a Rabat in Marocco dove è al vertice con 66 (-7) l’inglese Jordan Smith.

Sono in buona posizione anche Guido Migliozzi e Andrea Pavan, 17.i con 72 (-1), quindi al 57° posto con 74 (+1) Lorenzo Gagli e Renato Paratore, all’80° con 75 (+2) Nino Bertasio, al 104° con 76 (+3) Matteo Manassero e al 148° con 81 (+8) Filippo Bergamaschi.

Sono in seconda posizione con 67 (-6) lo spagnolo Alejandro Cañizares e lo statunitense Sean Crocker e in quarta con 68 (-5) il francese Matthieu Pavon e lo scozzese Stephen Gallacher. Difesa del titolo molto difficile per il transalpino Alexander Levy, stesso score di Bertasio.

Jordan Smith, 26enne di Bath con un successo nel circuito e due sul Challenge Tour, ha realizzato sette birdie senza bogey. Non ha commesso errori anche Edoardo Molinari, che si è imposto in questo torneo nel 2017, autore di quattro birdie. Per Guido Migliozzi quattro birdie e tre bogey e per Andrea Pavan due birdie e un bogey. Il montepremi è di 2.500.000 euro.

Il torneo su GOLFTV – Il Trophée Hassan II viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (infowww.golf.tv/it). Seconda giornata: venerdì 26 aprile, dalle ore 12,30 alle ore 14,30 e dalle ore 16,30 alle ore 19,30.

 

CHALLENGE TOUR: IN TURCHIA FRANCESCO LAPORTA PRODEZZE E LEADERSHIP  – Con una grande prestazione sottolineata da uno score di 62 (-10) colpi Francesco Laporta si è portato al comando del Turkish Airlines Challenge, torneo del Challenge Tour che si sta disputando sul percorso del Samsun GC (par 72) a Atakum in Turchia.

L’azzurro, reduce dal successo nel recente Campionato Nazionale Open Dailies Total 1, ha realizzato ben quattro eagle, una rarità in un solo turno, completando lo score con quattro birdie a fronte di due bogey per il “giro più bello della mia vita golfistica” come ha dichiarato al termine.

Laporta ha lasciato a due colpi l’olandese Darius Van Driel (64, -8) e a tre lo svedese Niclas Johansson, l’inglese Toby Tree, il francese Antoine Rozner e lo scozzese Syme Connors (65, -7).

Alla gara rendono parte altri quattro italiani che sono tra media e bassa classifica: Andrea Saracino è 57° con 70 (-2), Edoardo Raffaele Lipparelli 75° con 71 (-1), Jacopo Vecchi Fossa 94° con 72 (par) e Lorenzo Scalise 131° con 75 (+3). Il montepremi è di 200.000 euro.

Com. Stam.

3 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
127 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *