Eurochallenge a Palermo, bottino sostanzioso per gli atleti di Procida. Prossima tappa a Sopot, in Polonia

 -  -  6


Un vento fino a 30 nodi ha messo a dura prova i giovani skipper. Nella baia di Mondello sono due atleti di Procida a imporsi nella prima tappa dell’EuroChallenge della classe giovanile O’pen Skiff.

Dopo due giornate con vento intorno ai 6/7 nodi, che hanno permesso di disputare otto prove, ieri l’aria da Est, che da 13 nodi è salita sino a punte di 30 nodi, ha permesso di disputare una delle due prove in programma. Condizioni meteo che hanno messo a dura prova i più piccoli, ma che non hanno impedito agli azzurri Salvatore Mancino (LNI di Procida) e Manuel De Felice (Circolo Nautico Monte di Procida) di aggiudicarsi la vittoria di questa prima tappa del circuito europeo rispettivamente fra gli Under 13 e gli Under 17, davanti ad oltre sessanta equipaggi provenienti da quattro nazioni.Nell’ultima prova il campano Salvatore Mancino ha chiuso in terza posizione, lasciando la vittoria della prova a Federico Quaranta (LNI di Taranto) che lo segue di due punti nella classifica generale. In terza posizione sale Domenico Pio Schiano di Scioarro, anche lui della LNI di Procida, che supera di due punti il palermitano Luigi Veniero, ieri un po’ in difficoltà per via del vento forte. Sophie Macaluso, del Velaclub Palermo, si conferma la migliore fra le ragazze concludendo questa sua prima tappa dell’EuroChallenge in settima posizione assoluta.Negli Under 17, il campione italiano in carica Manuel De Felice, un quinto posto dell’ultima prova poi scartato dal risultato finale, si mantiene in vetta alla classifica aggiudicandosi il primo posto davanti al tarantino Alessandro Guerrieri. Non è riuscito a mantenere la posizione da podio Pietro Cardelli del Club Nautico Rimini, che con il settimo di ieri è scivolato al quarto posto, lasciando così la medaglia di bronzo a Lorenzo Mancino, anche lui di Procida, determinato sino all’ultimo bordo nel raggiungere il podio.In questa categoria la prima ragazza è la francese Jeanne De Kat che al termine della competizione sale in sesta posizione overall, lasciandosi alle spalle la polacca Janka Dmochowska.”E’ stato davvero un bell’evento – ha detto il presidente della classe O’pen Skiff italiana e internazionale, Guido Sirolli – perché siamo riusciti a completare ben nove delle dieci prove in programma con condizioni varie che hanno permesso di far emergere veramente gli atleti più preparati. In acqua abbiamo avuto modo di sperimentare un nuovo percorso con un bordo in downwind a slalom che ha fatto davvero divertire i nostri ragazzi, in linea con lo spirito di questa classe velica L’accoglienza dei siciliani e degli amici del Velaclub Palermo si è dimostrata ancora una volta eccezionale, con un’organizzazione impeccabile“.L’evento di Palermo, valido anche come II tappa del circuito ranking nazionale, precede di un mese l’Eurochallenge in programma a Sopot, in Polonia e che si conclude con il Campionato Europeo in programma a Travemünde, in Germania, dal 21 al 28 luglio, mentre la prossima regata O’pen Skiff in Italia sarà la III Tappa del circuito nazionale a Calasette, in Sardegna, dal 10 al 12 maggio.

Com. Stam.

6 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
136 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *