GOLF Masters: Jordan Spieth al comando, 21° F. Molinari, 29° Tiger Woods

 -  -  6


Sergio Garcia segna un incredibile “13” alla buca 15 (par 5) compromettendo la difesa del titolo

Jordan Spieth è in vetta con 66 (-6) colpi nell’82° Masters Tournament, il primo major stagionale iniziato sul percorso dell’Augusta National GC, ad Augusta in Georgia. Ha ben tenuto Francesco Molinari, 21° con 72 (par), e ha un colpo in più Tiger Woods, 29° con 73 (+1), ma la notizia del giorno è stato il clamoroso “13” che Sergio Garcia ha segnato alla buca 15 (par 5), e che, con uno score totale di 81 (+9), lo ha relegato in 85ª e penultima posizione, con possibilità praticamente nulle di difendere il titolo conquistato lo scorso anno.

Spieth precede di due colpi Matt Kuchar e Tony Finau (68, -4), quest’ultimo miracolato dopo l’incidente alla caviglia subito il giorno precedente nel “Par 3 Contest” per esultare a seguito di una “hole in one” e che aveva messo in dubbio la sua partecipazione. Al quarto posto con 69 (-3) Rory McIlroy, Patrick Reed, Henrik Stenson, Rafa Cabrera Bello, Adam Hadwin, Charley Hoffman e Haotong Li e all’11° con 70 (-2) Rickie Fowler e Phil Mickelson. Stesso punteggio di Molinari anche per Justin Rose, mentre sono alla pari con Woods il numero uno mondiale Dustin Johnson, Bubba Watson e Hideki Matsuyama. Più indietro Martin Kaymer, 42° con 74 (+2), Jason Day e Adam Scott, 55.i con 75 (+3). Ha girato in 81 anche Matt Parziale, il 31enne pompiere di Brockton invitato al Masters quale campione US Mid-Amateur.

Jordan Spieth, 25enne di Dallas (Texas), undici titoli nel circuito comprensivi di tre major tra i quali un Masters (2015). è andato in altalena per nove buche (un eagle, due birdie, due bogey), poi è volato in vetta con cinque birdie di fila, dalla 13ª alla 17ª, e ha chiuso con un bogey. Il torneo ha un montepremi di 11 milioni di dollari,

L’incredibile 13 di Garcia – Non sembrava in gran giornata Sergio Garcia, due colpi sopra par dopo 14 buche, ma nessuno poteva prevedere il disastro. Alla buca 15 (par 5), chiamata “Firethorn”, ha effettuato un colpo al green con un ferro 6 da 206 yard e la palla è rotolata finendo in acqua. A quel punto l’imprevedibile. Ben quattro tentativi dalla zona di droppaggio di mandare la pallina in green con il wedge sono naufragati nel laghetto, poi, quando è passata, ha messo a segno un putt di tre metri per evitare di segnare lo score più alto in una buca al Masters. Con il “13” lo ha eguagliato. Prima di lui la disavventura era toccata al giapponese Tommy Nakajima (buca 13, par 5, 1978) e a Tom Weiskopf (buca 12, par 3, 1980). In precedenza il record negativo alla buca 15 era di 11 colpi segnati dal giapponese Jumbo Ozaki (1987), da Ben Crenshaw (1997) e dallo spagnolo Ignacio Garrido (1998).

“Sono sconcertato – ha detto Garcia – perché non mi era mei capitato di ottenere un risultato tanto negativo con colpi che non erano poi così male, ma la palla sembrava non volersi mai fermare. Credo che ci sia stata una buona componente di sfortuna”. Bella comunque la reazione dello spagnolo che alla buca successiva ha realizzato un birdie.

Tiger Woods e il pubblico – Per dodici buche Tiger Woods è stato in grande affanno. Dopo un birdie in avvio è andato tre colpi sopra par con quattro bogey, poi la decisa reazione e due birdie che hanno cambiato lo scenario, tra l’entusiasmo degli spettatori. “Il pubblico – ha spiegato – è stato incredibile e questo mio ritorno al Masters è stato fantastico. A un certo momento lo score mi stava scivolando dalle mani, ma ho lottato duramente e sono tornato in partita. Ci sono ancora tante buche da giocare per poter rimontare.”

Il recupero di Molinari – Per Francesco Molinari il Masters è iniziato in salita con tre bogey di fila dalla terza alla quinta buca. Il torinese ha avuto il gran merito di non disunirsi e già prima del giro di boa ha recuperato due colpi al campo con birdie alla 7ª e alla 9ª. Dopo aver evitato danni sul temibile Amen Corner (buche 11-12-13), ha recuperato il par con il terzo birdie alla 15ª.

Diretta su Sky – Il Masters Tournament viene teletrasmesso in diretta da Sky. Seconda giornata: venerdì 6 aprile, dalle ore 21 alle ore 1,30 (Sky Sport 2 HD)

Com. Stam.

6 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
143 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *