Debutto stagionale Gran Teatro Tenda Palermo

 -  -  2


Partenza importante per la XXIV Stagione Teatrale del Gran Teatro Tenda, che debutta con uno degli spettacoli più conosciuti e apprezzati dal pubblico e dalla critica internazionale; un omaggio che il Teatro Zappalà, di via Autonomia Siciliana 123/a, intende tributare al Maestro Eduardo De Filippo, uno dei più grandi autori del teatro Italiano di tutti i tempi. Da Venerdi 25 Ottobre 2019 andrà in scena : “Filumena Marturano”, opera in tre atti scritta dal Maestro De Filippo nel 1946 e inserita dall’autore nella raccolta “Cantata dei giorni dispari”.

Filumena Marturano, emozionante ruolo che fu già di Titina De Filippo, Regina Bianchi, Pupella Maggio, Valeria Moriconi, Isa Danieli, Lina Sastri, Mariangela Melato e Sofia Loren, nella versione cinematografica con Marcello Mastroianni “Matrimonio all’italiana”, sarà interpretata da Marianna Mercurio, eclettica attrice del panorama italiano. Domenico Soriano, indiscusso protagonista del lavoro, sarà interpretato da Franco Zappalà, che cura anche la regia dello spettacolo. I personaggi che ruotano intorno ai due protagonisti saranno Viviana Zappalà, Angelo La Franca, Daniele Sorbello, Chiara italiano; i citati artisti, amati componenti della Compagnia del Gran Teatro Tenda saranno affiancati per questa produzione dai giovani Alfonso Biuso, Giuseppe Condello e Giuseppe Randazzo i quali vestiranno i panni dei figli di donna Filumena. Pasquita Alacqua sarà la giovane cameriera di casa Soriano.

Scenografie a cura di Jalal Mohammed; costumi di Domenica Alaimo, Luci di FramanuelPalermo; Audio di Emanuele Bignardelli.

Il testo di Filumena Marturano, racchiude in sé una complessità di sentimenti mai espressi, determinati da una condizione di disagio familiare e dalle regole maschiliste di una società avara e senza scrupoli. Una società in cui viene dimostrato che chi ha dei valori veri e sani, quali l’amore per i figli, che costringe a volte, a subire le più assurde umiliazioni, alla fine riesce a trovare la forza per reagire e per riaffermare una identità di donna che è irrinunciabile. Si potrebbe dire che la trama della storia di Filumena Marturano si svolga quasi tutta prima dell’inizio della commedia e venga recuperata dai protagonisti come flashback

Domenico Soriano, Dummì, come Filumena Marturano chiama il suo compagno, è un amante della bella vita: vedovo, benestante, sempre ben vestito, vive viaggiando correndo dietro le belle donne e non facendosi mai mancare nulla; nella sua giovinezza, a Napoli, ha frequentato una casa di appuntamenti dove ha conosciuto la prostituta Filumena Marturano. Dopo qualche tempo Domenico porta via Filumena dal suo triste mestiere, conducendola prima in un appartamentino e poi, morta sua moglie, nella sua bella casa.

Filumena Marturano, però nasconde un segreto, anzi due: ha tre figli ed uno di questi è di Domenico. E’ riuscita a tirarli su dignitosamente grazie ai soldi che nel tempo ha sottratto a Domenico, senza che lui se ne fosse mai accorto.

Ed ecco che Donna Filumena a un certo punto della sua vita, decide di uscire allo scoperto: vuole che i figli sappiano che lei è la loro madre, vuole che abbiano un cognome, quello importante del compagno, Soriano. Inscena pertanto una finta malattia ed estorce un matrimonio, che si rivela fasullo a Domenico. Qui comincia la commedia. Infatti la donna a questo punto rivela i suoi segreti a Domenico celandogli però quale dei tre giovani sia suo figlio.

Domenico, dopo una prima reazione fortemente negativa, incomincia a valutare positivamente il fatto di essere padre; cerca di sapere inutilmente da lei chi dei tre ragazzi sia suo figlio. Alla fine si convince della bontà delle argomentazioni di Filumena e decide di diventare effettivamente (quindi sia formalmente che nei sentimenti) il padre dei tre giovani sposando, questa volta regolarmente, Filumena.

 

Le date di rappresentazione sono le seguenti:

Venerdi 25 Ottobre 2019 – ore 18:00

Sabato 26 Ottobre 2019 – ore: 17:30

Sabato 26 Ottobre 2019 – ore 21:30

Domenica 27 Ottobre 2019 – ore 18:00

I biglietti avranno i seguenti costi:

€ 25,00 biglietto intero

€ 22,00 biglietti ridotti per i CRAL

€ 18,00 biglietti ridotti militari e ragazzi

Il Gran Teatro Tenda si trova a Palermo in Via Autonomia Siciliana 123/a. Il botteghino è aperto tutti i giorni dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,30 e la sera degli spettacoli fino all’inizio della rappresentazione Per info: tel 091 348532 – 3294899984 MAIL: granteatrotendapa@virgilio.it

Com. Stam.

2 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
174 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *