Gran finale del Mythos Opera Festival al Teatro di Verdura di Palermo con La Traviata

 -  -  11


Il direttore artistico Nino Strano: “Soddisfatti del successo ottenuto”. Gran finale per la terza edizione del Mythos Opera Festival. L’ultimo appuntamento stagionale con la grande opera è in programma mercoledì 28 agosto alle ore 21 al Teatro di Verdura di Palermo con La Traviata.

Il capolavoro verdiano approda nel capoluogo siciliano dopo il successo ottenuto nelle scorse settimane al Teatro Antico di Taormina. “La chiusura della stagione estiva del Mythos Opera Festival con la Traviata, dopo il successo a Taormina – dichiara Gianfranco Pappalardo Fiumara, ideatore della manifestazione – non poteva che essere nel capoluogo di regione, Palermo. Con questa opera chiuderemo la stagione estiva per rivederci con le manifestazioni natalizie. Sono molti i progetti e soprattutto le attività già programmate per la stagione invernale, non solo in Italia, ma nel mondo. Saremo a Bruxelles, New York ed in Giappone dove, con il Mythos, promuoveremo il più importante made in Italy nel mondo, l’opera lirica”.

A firmare la regia Nino Strano e Renè Fiorentini. “Con questa Traviata al Teatro di Verdura di Palermo, storico e prestigioso teatro nel quale, tra l’altro, da assessore regionale al Turismo ho realizzato alcune cose nell’ambito del Circuito del Mito – dichiara Nino Strano – concludiamo questa parte della stagione del Mythos Opera Festival, nell’attesa di riprendere poi in autunno e inverno la nuova stagione, con i concerti nelle chiese e con il Premio Zeffirelli che faremo al Teatro Bellini di Catania. Sarà una Traviata – prosegue – che ricalcherà in buona parte quella di Taormina ma evidentemente ci saranno alcune diversità dovute alla differenza dei luoghi e del palcoscenico. Abbiamo avuto un grande successo a Taormina e speriamo di averlo anche a Palermo. Sono felice di aver organizzato una stagione con l’assistenza anche di Gianfranco Pappalardo Fiumara, l’ideatore del Mythos, che, quando era presidente, mi ha voluto alla direzione artistica del festival e mi fa piacere – conclude il direttore artistico – che questa esperienza possa proseguire anche nel prossimo futuro”.

A vestire i panni di Violetta Valery, protagonista de La Traviata, sarà Aleksandra Buczek, soprano drammatico d’agilità di doppia nazionalità tedesca e polacca. Questo il resto del cast, composto anche da giovani e talentuosi artisti: Alfredo Germont, Federico Parisi; Giorgio Germont, Andrea Sari; Flora Bervoix, Giulia Alletto; Gastone de Letorières, Francesco Ciprì; Annina, Rosalia Granatiero; Marchese D’Obigny, Antonio Trippetti; Barone Douphol, Luca Cafaggi; Dottor Grenvil, Claudio Mannino; Giuseppe, Giuseppe Criscione; Commissionario/domestico, Nicolò Morfino. A dirigere l’Orchestra Filarmonica della Sicilia sarà il maestro Stefano Romani. Nel cast artistico anche il Coro Lirico Mediterraneo, diretto da Alessandra Pipitone e presieduto da Nuccio Anselmo. I costumi sono realizzati da Angela Chezzi e le coreografie da Emanuela Boni. Direttore di produzione è Massimo D’Alessio.

Il Mythos Opera Festival vanta quest’anno anche la collaborazione con l’associazione Mete Onlus (Multiculturalism, Earth, Territory, Education) di Palermo, attivamente impegnata nella salvaguardia e nella tutela della dignità umana in ogni parte del Mondo. Grazie a questa partnership molti bambini, seguiti da Mete Onlus, si sono esibiti come comparse nelle opere.

Com. Stam.

1 Aleksandra Buczek

2 Federico Parisi

11 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
202 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *