Al via domani la terza edizione della rassegna “#Wunderkammer il museo delle meraviglie” | Museo della Musica, Bologna

 -  -  8


Prende il via domani, sabato 15 febbraio 2020, il nuovo ciclo semestrale di #wunderkammer il museo delle meraviglie, la rassegna annuale di concerti, narrazioni musicali e visite speciali promossa dal Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna (Strada Maggiore 34) per conoscere e valorizzare il patrimonio esposto, ma soprattutto quello nascosto, della collezione del museo e della biblioteca e scoprirne i tesori “da molto vicino”.

L‘iniziativa ha infatti l’obiettivo di incentivare presso un pubblico più ampio la conoscenza delle raccolte permanenti di beni musicali, librari e artistici, attraverso un unico contenitore in cui si integrano esperienze diversificate – concerti, narrazioni musicali, visite guidate – realizzate in collaborazione con realtà del mondo musicale operanti sul territorio e non solo.

La terza edizione, in programma fino al 21 giugno 2020, si compone di un ricco palinsesto di 33 appuntamenti articolati in quattro distinte sezioni tematiche: Com’è fatto? la musica vista da dentro; Variazioni le visite che non ti aspetti; #wk narrazioni musicali; Insolita la musica che non ti aspetti.
Numerose e importanti le collaborazioni in essere con Specialmente in biblioteca (rete di biblioteche specializzate di Bologna e provincia), Associazione Athena Musica, Associazione culturale Il Saggiatore musicale, Conservatorio G.B. Martini di Bologna, Accademia Musica Antica di Milano, Respighi Project, Nicola Ferroni, Kalendamaya – Festival Internazionale di Cultura e Musica Antica, Associazione Culturale “Gli Invaghiti”, Fondazione Camillo Caetani, Festa della Musica.

Il primo appuntamento di domani è alle h 17.00 con L’albero vibrante. Il suono del legno negli strumenti musicali, un’affascinante lezione musicale dedicata alle eccezionali proprietà acustiche del legno, alla costruzione degli strumenti musicali e alla trasformazione delle tradizioni nella liuteria in compagnia dell’Ensemble Centotrecento, collettivo di musicisti specializzato nella ricerca sulle prassi esecutive antiche e moderne. Ensemble Centotrecento è composto da Marco Ferrari (strumenti a fiato antichi e moderni), Fabio Tricomi (strumenti ad arco antichi e moderni, tromba marina, percussioni e scacciapensieri), Fabio Resta (ney, kaval, cornamuse), Diego Resta (tambur, liuto, gadulka).

L’incontro rientra nell’ambito del programma di Corpo Terrestre, festival promosso da Specialmente in biblioteca – rete delle biblioteche specializzate di Bologna.
L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti disponibili.

Com. Stam.

8 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
81 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *