Cardi Gallery Milan presenta HA CHONG-HYUN

 -  -  11


Questa mostra offre l’opportunità di approfondire la conoscenza di un artista, ancora in attività, il cui lavoro ha sfidato la definizione tradizionale di pittura e ha contribuito ad aprire un nuovo e vitale capitolo dell’arte visiva coreana.

La mostra sarà accompagnata da un catalogo con un testo del critico d’arte Francesco Bonami.  Ha Chong-Hyun vive e lavora a Seul da quando si è laureato all’Università di Hongik nel 1959. Dal 1990 al 1994 è stato Decano del Fine Arts College dell’Università di Hongik ed è stato Direttore del Seoul Museum of Art dal 2001 al 2006.

È stato protagonista di importanti mostre personali all’Espace Paul Ricard di Parigi (1999), alla Fondazione Mudima di Milano (2003) e al Gyeongnam Art Museum di Changwon, Corea del Sud (2004). Ha rappresentato la Corea del Sud in importanti kermesse internazionali come la Biennale di Parigi nel 1961, la Biennale d’Arte di San Paolo nel 1967 e 1977, la Biennale di Venezia nel 1995 e la Biennale di Praga nel 2009. Tra le sue mostre più recenti ricordiamo la grande retrospettiva al Museo Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Gwacheon, Corea, (2012), la mostra Dansaekhwa, evento collaterale della 56. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia (2015), la mostra personale alla Kukje Gallery di Seoul (2015) e alla Tina Kim Gallery (2018).

Le opere di Ha Chong-Hyun sono conservate in collezioni pubbliche di importanti istituzioni come il Museum of Modern Art di New York, il Solomon R. Guggenheim Museum di New York, l’Art Institute of Chicago, il Museo M+ di Hong Kong, il Museo Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Corea, e il Leeum, Samsung Museum of Art di Seoul.

Com. Stam.

11 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
95 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *