Al cinema solo mercoledì 28 agosto IRIS: A SPACE OPERA realizzato dalla band di musica elettronica Justice

 -  -  7


Dopo il successo al cinema di BTS WORLD TOUR LOVE YOURSELF IN SEOUL, in testa al boxoffice delle uscite evento da inizio anno, QMI Stardust porta al cinema un’altra esperienza musicale unica.

I Justice, il duo francese composto da Gaspard Augé e Xavier de Rosnay, sbarcano sul grande schermo con il progetto musicale IRIS: A SPACE OPERA, un live show realizzato appositamente per il cinema.

Adattato dallo spettacolo dal vivo “Woman Worldwide”, considerato uno dei più grandi concerti di musica elettronica mai realizzati, il film è un’esperienza sensoriale in cui lo spettatore si immerge completamente.  60 minuti dove la potenza della musica cattura la spettacolarità delle luci per dar vita a un universo nuovo in continua evoluzione. Un vortice musicale e visivo in perfetto equilibrio tra la frenesia del ritmo e la bellezza delle immagini da contemplare quasi come un’opera di arte contemporanea più che la narrazione di un concerto. Registrato in assenza di pubblico, IRIS: A SPACE OPERA propone nuovi e ipnotici paesaggi visivi a ogni traccia eseguita con la precisione e la pazienza di un rigoroso documentario sul cosmo.

“Quando vedi il film non sai se siamo in una stanza o meno – commentano I Justice – Lo spazio non è importante, è uno spazio neutrale che permette di concentrarsi sulla musica e sulla messa in scena e non su di noi, che siamo quasi completamente assenti nel film, o sulle reazioni del pubblico. Ogni cosa è al suo posto. Abbiamo provato a mostrare esattamente quello che volevamo che il pubblico vedesse in quel preciso momento. Senza il pubblico, siamo stati costretti ad adottare un approccio diverso. Questo film non si basa sull’energia, come per i nostri live, è più contemplativo.”

Ad affiancare il duo artistico, i collaborator di lunga data André Chemetoff e Armand Beraud che   firmano la regia del colossale progetto.

“Tutto era già li – dichiara il direttore della fotografia André Chemetoff – il mio lavoro era trascriverlo fedelmente sullo schermo e cercare di rendere il potere visivo di ciò che si prova durante le performance dei Justice. L’idea non era quella di filmarlo come uno spettacolo televisivo con tagli che fanno perdere il filo visivo. Noi volevamo semplicemente creare uno spazio infinito.”

Aggiunge Armand Beraud, a cui sono affidate le suggestive immagini che trascinano lo spettatore nello spazio oltre il set: “L’idea era quella di fare un film di fantascienza, inventando un universo per i Justice. Avrebbero avuto il loro spazio ideale nel quale suonare”.

Al cinema solo mercoledì 28 agosto in contemporanea mondiale

In Sicilia ospitano l’evento

Palermo – Cityplex Metropolitan (spettacolo ore 20.30)

Messina – Uci Cinemas Messina (spettacolo ore 21.00)

IRIS: A SPACE OPERA è preceduto da un documentario che racconta il dietro le quinte di questo straordinario spettacolo.

Info e biglietti su https://www.justice-iris.film

IRIS: A SPACE OPERA

Regia: André Chemetoff, Armand Beraud

Cast: Gaspard Augé, Xavier de Rosnay

Produzione: Because Music / Genesis

Distribuzione mondiale: Pathé Live

Un’esclusiva per l’Italia QMI Stardust

Durata: 84 min

https://www.justice-iris.film

OFFICIAL HASHTAG #irisbyjustice

A PROPOSITO DEI JUSTICE

È dalla fiorente scena della musica elettronica francese del “French touch” che i parigini Gaspard Augé e Xavier de Rosnay hanno fatto irruzione nella scena internazionale durante l’estate 2006 grazie al remix di “Never Be Alone” dei Simian, un lavoro che ha segnato per sempre la storia dalla musica dance.
Sempre in cima alle classifiche degli artisti più richiesti dai grandi festival internazionali e più acclamati stampa musicale, con il loro amplissimo pubblico di fan i Justice sono un autentico fenomeno della musica elettronica contemporanea. Uno stile e un’immagine fortemente rock per suoni trasversali, freschi, giovani ed estremamente potenti nello spettacolo in diretta.

L’etichetta discografica francese Ed Banger, proprietà del loro futuro manager Pedro Winter, gli pubblicò l’album debutto “†” nel 2007, un lavoro che plasmava brillantemente l’essenza rock dei Justice. Quella stessa essenza rock che è diventata poi parte essenziale dei loro concerti dove si presentano circondati da casse Marshall e luci pulsanti. Dopo il grande tour di presentazione di “†” vennero i premi e le collaborazioni con musicisti come Britney Spears, Fatboy Slim, Franz Ferdinand e i loro connazionali Daft Punk. Il lungo periodo di attività si è chiuso nel 2011 con “Audio, Video, Disco”, un disco che ha consolidato uno stile coltivato a base di creatività, innovazione e sperimentazione sonora oltre i confini del rock e dell’elettronica. Pubblicato nel novembre 2016, il disco “Woman” rompe in lungo silenzio con una straordinaria raccolta di dieci nuove tracce de Justice.

Com. Stam.

7 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
125 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *