Real Teatro Santa Cecilia In esclusiva italiana Gregory Privat chiude la rassegna Brass in Jazz In concerto con lo spettacolo “In the spirit of Jazz”

 -  -  9


In esclusiva nazionale, il famoso cantante Gregory Privat, sarà ospite del Brass Group in Trio con il programma “In the spirit of Jazz”, accompagnato da Chris Jennings al contrabbasso e basso elettrico e da Laurent-Emmanuel “Tilo” Bertholo alla batteria, sabato 13 aprile ore 19.00 e 21.30 al Real Teatro Santa Cecilia.

Il concerto, che chiude la stagione in abbonamento dela Fondazione the Brass Group, è un affascinante viaggio nei mari di quel jazz fortemente meticcio e dai colori accesi che bagnano le Antille, vasto arcipelago che dal sud della Florida si stende fino alle coste del Venezuela. Timoniere di questa emozionante crociera è il trentaquattrenne “ingegnere-pianista” Grégory Privat, giovane talento nato in Martinica, isola francese incastonata proprio al centro dell’arco dei Caraibi, nonché rivelazione tra le più sorprendenti del pianoforte e della composizione jazz del nostro tempo.

Figlio d’arte (il padre José, anch’egli pianista, è stato leader della band Malavoi, una delle più celebri orchestre caraibiche) ed enfant prodige, Grégory Privat ha iniziato a picchiar sui tasti ad appena sei anni e per un decennio si è dedicato a impegnativi studi classici prima d’esser rapito dalla passione per il jazz, poi divenuto il suo linguaggio musicale preferito. Successivamente trasferitosi in Francia, a Tolosa, ha conseguito la laurea in ingegneria ma il jazz ed il pianoforte sono rimaste le sue più forti e costanti ragioni di vita. Motivazioni che lo hanno poi spinto ad approdare a Parigi, dove ha trovato una fertilissima scena e collaborazioni preziose (con importanti musicisti sia europei sia caraibici) che hanno ampliato ulteriormente i suoi orizzonti musicali, affinato ancor più le doti esecutive e compositive e consentito di imporsi nel panorama internazionale. Inevitabile, a questo punto, che Privat decidesse, nel 2011, di abbandonare la pur brillante e ben retribuita professione di ingegnere per dedicarsi totalmente a quella di musicista.

Alla nutrita attività concertistica si aggiunge una discografia finora scandita da quattro album che ne documentano appieno il talento: “Ki Koté”, esordio del 2011 su etichetta Gaya, “Tales of Cyparis” del 2013 su Plus Loin Music (appassionata dedica a Louis-Auguste Cyparis, uno dei due unici sopravvissuti all’eruzione del vulcano martinicano Pelée nel 1902), “Luminescence” del 2015 su Jazz Family e l’ultimo “Family tree” pubblicato a fine 2016 su ACT, prestigiosa etichetta tedesca il cui motto è, appunto, “In the spirit of Jazz”. A queste incisioni da leader ne vanno poi aggiunte oltre una dozzina effettuate per dischi di altri musicisti di rilievo, tra cui il contrabbassista svedese Lars Danielsson, il trombettista francese Stéphane Belmondo, il batterista e percussionista Sonny Troupé, il sassofonista Jacques Schwarz-Bart ed il trombettista Franck Nicolas, questi ultimi tre entrambi originari dalle isole caraibiche delle Guadalupe.

La musica di Privat (nel cui elegante tocco melodico si avvertono i solidi studi classici) trasuda, nello stesso tempo, energia, raffinatezza, verve improvvisativa e tutto il retaggio della tradizione caraibica che gli appartiene. Le sue performance regalano forti emozioni e trasportano in una dimensione che fa parte della storia più genuina del jazz ma che, nel contempo, esaltano al massimo grado i profumi intensi delle più profonde e genuine radici etniche della sua terra. Il trio guidato dal pianista è completato da Chris Jennings, solidissimo contrabbassista mancino canadese (ma da molti anni stabilitosi in Francia) leader di propri gruppi e abituale accompagnatore di big del jazz come Nils Petter Molvaer, Paul McCandless, Rick Margitza, Enrico Rava, Seamus Blake, Aaron Parks, Joachim Kühn e Kenny Werner, e dal ventottenne Laurent-Emmanuel “Tilo” Bertholo, batterista di straripante fantasia e dal fraseggio originale e ricco di colori caraibici (anch’egli, come Privat, è originario della Martinica). La Fondazione ha attivato, oltre all’acquisto online dei biglietti tramite il circuito www.bluetickets.it, i  due punti di prevendita, uno presso il Real Teatro Santa Cecilia (Piazza Santa Cecilia n. 5 – 90133 Palermo – 091\ 88 75 201, 091 88 75 119, dal martedì al sabato a partire dalle 9.30 sino alle 12.30, ed un altro presso Santa Maria dello Spasimo (Via dello Spasimo, n. 15 – 90133 Palermo – 091 77 82 860, 091 77 82 861) dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 15.30 alle 19.30. Infoline Fondazione The Brass Group: 091 778 2860 – 3312212796, info@thebrassgroup.it, www.thebrassgroup.it.

Rosanna Minafò

CS

9 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
280 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *