Inkiostro – Rassegna di musica buona e giusta Polli d’allevamento – Giulio Casale Complesso Monumentale – Chiesa di Sant’Oliva – Cori

 -  -  8


Giulio Casale proporrà lo spettacolo di Giorgio Gaber Polli d’allevamento nella suggestiva location della Chiesa Sant’Oliva a Cori, in occasione dell’ottantesimo anniversario della nascita di Giorgio Gaber. Prevista anche visita alla Cappella dell’Annunziata, completamente decorata con affreschi del Quattrocento.

Domenica 5 Maggio, nella chiesa di S. Oliva a Cori (LT), Giulio Casale presenta lo spettacolo Polli d’allevamento all’interno di InKiostro – Rassegna di musica e scrittura, che per l’occasione tornerà ad essere Rassegna di musica buona e giusta. Gulio Casale porta avanti l’ambiziosa opera di riallestimento dello spettacolo di teatro-canzone di Giorgio Gaber, con le basi musicali originarie arrangiate da Franco Battiato e Giusto Pio.

Durante InKiostro – Rassegna di Musica e Scrittura sono saliti sull’altare della Chiesa di Sant’Oliva a Cori Dellera (Afterhours), Emidio Clementi (Massimo Volume) e Corrado Nuccini (Giardini di Mirò), Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Paolo Benvegnù, Guido Maria Grillo, Emanuele Colandrea (Eva Mon Amour/Cappello a Cilindro) e Rival Karma (dagli UK), che hanno registrato sempre il tutto esaurito.

La rassegna è nata con lo scopo di valorizzare esperienze musicali nazionali e internazionali di qualità, contraddistinte da un significativo tasso di sperimentazione e una forte autorialità. La proposta artistica è resa più affascinante dalle location particolarmente suggestive che ne potenziano l’impatto emotivo; protagonista degli appuntamenti della rassegna non è solo la musica in quanto tale, ma il connubio creativo con i preziosi spazi (teatri, chiese, palazzetti storici…) del territorio e la sacralità della stessa.

Un valore aggiunto della rassegna è senza dubbio la chiesa di Sant’Oliva. Il complesso è stato costruito nel XII secolo sui resti di un tempio romano. Nella volta è presente un bellissimo ciclo pittorico risalente al XVI secolo con immagini dell’Antico e Nuovo Testamento e del Giudizio Universale. Oggi l’ex convento è sede del Museo della Città e del Territorio di Cori e sarà aperto al pubblico dalle 17:00 grazie all’associazione culturale Arcadia.

Due le novità per l’appuntamento del 5 Maggio:

sarà possibile ammirare la splendida Cappella dell’Annunziata, completamente decorata con affreschi della metà del Quattrocento, grazie alla Pro Loco di Cori che offrirà una visita guidata al monumento.

Inoltre, dalle ore 11:00, si terrà il primo InkLab “Scrivere è partecipazione”, laboratorio di scrittura creativa con Elisa Cappai (scrittrice e copywriter). Il laboratorio, della durata di 4 ore e compreso di pausa pranzo a cura di InKiostro, sarà focalizzato su esercizi di scrittura creativi individuali e di gruppo a partire da frammenti di discorsi interiori, immagini, parole e note di Giorgio Gaber.

Prima e dopo i concerti l’azienda agricola “Le Quattro Vasche” e il Ristorante “Caffè del Cardinale” offriranno la possibilità di degustare i loro prodotti a Palazzetto Luciani (antistante la chiesa di Sant’Oliva).

InKiostro Rassegna di Musica e Scrittura ha il patrocinio del Comune di Cori e della Regione Lazio, in collaborazione con:

Corvino Produzioni – Rete d’Imprese Cori e Giulianello in rete – Ukizero.com – The Parallel Vision – Mondadori Bookstore Genzano-Velletri-Lariano – Locomotiv – Le Quattro Vasche – Caffè del Cardinale – Museo della Città e del Territorio di Cori – Associazione culturale Arcadia.

INFORMAZIONI

ore 16:00 ritrovo in Piazza della Croce, Cori

ore 16:15 visita guidata Cappella dell’Annunziata

ore 17:00 visita guidata Chiostro di Sant’Oliva e museo della Città e del Territorio

ore 18:00 inizio concerto ore 18:00

Home

BIGLIETTI

Prevendite: 12 euro

Botteghino: 15 euro

Prenotazione biglietti e informazioni InkLab: 340 6411717 (sms/whatsapp) – inkiostrorassegna@gmail.com//info@inkiostro.eu

NB: Il biglietto comprende lo spettacolo e la partecipazione alle visite guidate del Museo di Cori e della Cappella dell’Annunziata.

***

Polli d’allevamento

«Cari cari polli di allevamento / coi vostri stivaletti gialli e le vostre canzoni / cari cari polli di allevamento /nutriti a colpi di musica e di rivoluzioni…». Inizia così “Cari polli d’allevamento”, il brano che dà il titolo al celebre spettacolo del 1978 di Giorgio Gaber.

Dopo averlo incontrato tra gli artisti emergenti della prima edizione del “Festival Teatro Canzone Giorgio Gaber”, Giulio Casale ha realizzato l’ambizioso progetto di ripresa di “Polli d’Allevamento”. Il riallestimento dello spettacolo (con le basi musicali originarie arrangiate da Franco Battiato e Giusto Pio) è stato una occasione unica e irripetibile per dare oggi testimonianza diretta di quello che era il Teatro Canzone di Giorgio Gaber negli anni ’70.

Per permettere che le sue riflessioni acute e pungenti possano essere ancora gridate e riscoperte nella loro straordinaria attualità; per ridare vita al suo insegnamento sul “come” stare in scena, con infinita passione ed una carica di fisicità umanissima e prorompente; per ricreare quel clima che gli permetteva di catturare ogni spettatore. In un gioco energetico al rialzo assolutamente vitale: sul piano artistico, culturale, umano.

È attraverso la voce di Casale e al suo talento interpretativo che possiamo onorare la memoria del Signor G, testimoniare uno spicchio decisivo della sua arte e spingere il pubblico più giovane a scoprire un grande artista e un maestro.

Giulio Casale nasce a Treviso il 13 marzo 1971. È un musicista, attore e scrittore italiano.

Nel 1990, dopo la maturità classica, intraprende studi di filosofia teoretica all’università di Venezia. Per un periodo insegue una carriera sportiva giocando a basket nella Benetton di Treviso. Nel frattempo, scrive testi e impara a suonare la chitarra da autodidatta e nel 1991 fonda gli Estra, un gruppo rock che ben presto saprà imporsi all’attenzione di pubblico e critica. Negli anni successivi sviluppa un percorso artistico che si snoda su diversi fronti (scrittore, attore, musicista) e lo porta a ricevere prestigiosi riconoscimenti.

***

InKiostro in pillole.

InKiostro è stata ideata nel 2014 da Sofia Bucci, fotografa e rilegatrice di libri, classe 1991.

InKiostro è una rassegna artistica itinerante che ha l’obiettivo generale di valorizzare e far vivere tutti quei luoghi che abbiano una elevata rilevanza storico-artistica ma che sono solitamente chiusi al pubblico o poco valorizzati; per questo collabora con collettivi, associazioni e tutti coloro che operano nei campi della musica e della scrittura.

Nei 5 anni di attività, InKiostro ha aperto le porte del Complesso Monumentale di Sant’Oliva (Cori), Villa Bernabei (Velletri) e Palazzo Salviati (Giulianello), ospitando artisti tra cui Dellera (Afterhours), Emidio Clementi e Corrado Nuccini, Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Paolo Benvegnù, Guido Maria Grillo, Daniele Celona, gaLoni, Emanuele Colandrea (Eva Mon Amour/Cappello a Cilindro), gaLoni, Pino Marino, Rival Karma (da UK), Valentina Lupi.

Inoltre InKiostro si è fatta da subito promotrice della nascita, nell’area latinense e romana, di una rete di giovani creativi, che ha sviluppato dal basso un impianto stabile di artisti che collaborano ad un ampio scambio di idee, lavori artistici e prodotti artigianali.

Com. Stam.

8 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
158 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *