Collegato 2.0, Figuccia denuncia: “Marchettismo selvaggio”*

 -  -  6


“In queste ultime ore che ci conducono all’approvazione del cosiddetto collegato al collegato, non posso che palesare il mio soddisfacimento per il lavoro posto in essere dal governo regionale – a dirlo è Vincenzo Figuccia deputato dell’Udc all’Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia che prosegue –

Il testo che arriva oggi in aula vede la nostra regione tornare a parlare di assunzioni, perfezionando il recepimento di quota 100, favorendo l’attrazione di nuovo personale da altre amministrazioni e generando sviluppo ed economia. Certo, come in ogni manovra ricca di significato economico e sociale, c’è sempre qualcuno che cerca di approfittarne per fare marchette e spruzzare qua e là correttivi che sanno di personalissimi intenti. Ecco che al nobile spirito originario della manovra voluta dal presidente Musumeci, sopraggiungono come avvenuto negli ultimi giorni, una pioggia di emendamenti che l’hanno di fatto stravolta in alcuni suoi tratti. Enti, fondazioni, associazioni. Sono tutti beneficiari di danaro pubblico con dotazioni che, senza richiedere particolari livelli di buon senso, potevano essere certamente allocate e destinate a far ripartire quelle categorie più dilaniate dal precedente governo regionale nonché per potenziare i servizi. Penso agli ex dipendenti della formazione professionale, ai forestali, ai licenziati, agli ex pip, ai precari delle Ipab, agli operatori dell’Esa e dei consorzi di bonifica, al reintegro e alla stabilizzazione di maestranze fondamentali per la nostra regione, alle imprese per il rilancio drlla nostrra terra. C’è chi, privo di ogni buon senso, si diverte dandosi al marchettismo selvaggio che non fa affatto gli interessi dei siciliani. È una consuetudine patologica – conclude – che deve finire”

Com. Stam. Ric. Pubbl.

6 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
282 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *