Il Consiglio comunale ha iniziato l’esame del programma triennale delle opere pubbliche

 -  -  17


Marsala: Ad inizio di seduta i Consiglieri hanno ascoltato la relazione al Bilancio di Previsione 2019  del Collegio dei Revisori dei Conti

Il Consiglio comunale, presieduto da Enzo Sturiano, ha ieri pomeriggio iniziato a trattare il piano triennale delle Opere Pubbliche. E’ stato l’Assessore Salvatore Accardi a relazionare sull’argomento che, comunque, è ancora in discussione nelle competenti Commissioni consiliari. Si è trattato di un primo sommario intervento sul quale sono poi intervenuti alcuni consiglieri per avere dei chiarimenti. Preliminarmente alla discussione sul piano triennale delle Opere Pubbliche, il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, Ferdinando Marchese, ha illustrato la relazione formulata sulla bozza di Bilancio di Previsione 2019, predisposta dall’Amministrazione Di Girolamo e in atto all’esame della commissione Finanze di Palazzo VII Aprile. Nel corso della seduta di ieri il Presidente sentita la richiesta di alcuni consiglieri, e in particolare del consigliere Michele Gandolfo, ha deciso di aggiungere alle sedute della sessione in corso (15, 20 e 27 maggio) un’altra che si terrà il giorno 22 (da stabilire ancora se di mattina o pomeriggio) per trattare due argomenti di attualità: la situazione del Porto e la Raccolta differenziata dei Rifiuti.

Di seguito lo svolgimento in sintesi della giornata di ieri fermo restando che l’intera seduta è visibile e ascoltabile collegandosi con il sito internet:  https://www.youtube.com/watch?v=gyxEVMD1VlI

1° Appello – Ore 18,45 – Presenti 23/30

Il consigliere Michele Gandolfo chiede il prelievo del punto 12 (“Relazione finale su: “Iter procedurale adottato dal Comune di Marsala relativo al progetto  Porto di Marsala – Opere di messa in sicurezza – Molo foraneo sopraflutto e Molo foraneo sottoflutto – Banchine e Piazzali – Escavazioni”) e chiede chiarimenti sul conferimento dell’organico nel Nord Italia con costi molto esosi. Chiede di sapere cosa ne sarà della Sicilfert.

La consigliera Ginetta Ingrassia chiede di sapere se fra le soluzioni per lo smaltimento dell’organico l’Amministrazione ha tenuto conto di quella prospettata dal Consiglio nell’agosto del 2018 ovvero l’uso delle compostiere domestiche e di comunità.

Il Presidente del Consiglio comunale Enzo Sturiano saluta la presenza in aula dei nuovi Revisori dei conti: Ferdinando Marchese, Filippo Gangi e Antonino Maraventano. Comunica che nella conferenza dei capigruppo tenutasi in mattinata si è deciso di ascoltare la relazione dei Revisori dei Conti sulla bozza di Bilancio di Previsione 2019. Fa presente che è intendimento del Consiglio comunale aggiungere altre date entro il 27 maggio dove trattare argomenti di interesse generale.

Il consigliere Michele Gandolfo fa presente di essere disposto a ritirare il prelievo se l’A.C. si impegna a trattare nelle prossime sedute il punto 12 dell’o.d.g.

Il vice Sindaco Agostino Licari dichiara la propria disponibilità a trattare l’argomento e precisa che l’Amministrazione non si è mai sottratta al dibattito. Sulla differenziata comunica che si sta raggiungendo il 70% in città. Ciò ha però messo in evidenza le falle del sistema di smaltimento dell’organico che è aumentato di un 10% rispetto al passato con gli impianti isolani che non riescono più a smaltire l’umido. Comunica che presto si avrà un nuovo impianto pubblico in provincia. Paventa la possibilità di speculazioni da parte di chi gestisce lo smaltimento dei rifiuti differenziati e chiede controlli da parte delle autorità regionali. Precisa che per non creare disservizi al cittadino si è fatto ricorso al compostaggio in località nel nord Italia (fatto eccezionale) con costi abbastanza consistenti. Invita tutti i cittadini a pagare le tasse e non debbono ricorrere ad escamotage per smaltire i rifiuti. Sulle compostiere domestiche e di comunità – sottolinea – che si sta partecipando al relativo bando.

Il presidente comunica che si può convocare una seduta ad hoc (22 maggio 2019).

Il consigliere Michele Gandolfo sottolinea che il dato del 70% di differenziata non è affatto attendibile e ritira il prelievo.

Preliminarmente all’esame del Piano Triennale delle opere Pubbliche il Presidente Sturiano dà spazio ai Revisori dei conti. E’ il ragioniere Ferdinando Marchese, presidente del Collegio dei Revisori dei Conti ad intervenire. Loda le peculiarità artistiche e paesaggistiche della città e la dirigenza del settore Ragioneria. Fa la sua relazione evidenziando che le finanze comunali sono state ben gestite e che il bilancio, allo stato, è buono anche se si è raggiunta la “parità” con notevoli sforzi. Conclude augurandosi che non si debba ricorrere ad un aumento delle tasse per coprire alcune spese. Intervengono poi anche gli altri due revisori che nel lodare,anhe loro, l’andamento gestionale del Comune, dichiarano di rimanere vigili e super partes nell’esame degli atti finanziari e nel pieno rispetto del loro mandato. .

PUNTO 4 – APPROVAZIONE PROGRAMMA TRIENNALE OO.PP. PER IL PERIODO 2019/2021

L’Assessore Salvatore Accardi precisa che il piano triennale è attualmente in discussione nell’apposite commissioni. Inizia la relazione sul piano facendo presente che esso è stato trasmesso al Consiglio comunale a fine marzo e che successivamente è stato presentato un emendamento per un’opera, quella inserita al punto 119, dove vi è stato un finanziamento regionale e per la realizzazione di un asilo nido nella zona nord il cui importo è passato da un milione e mezzo a 700 mila euro. Per quel che attiene agli interventi annuali fa presente che essi verranno supportati con 4 milioni e mezzo di mutui, un milione della Buccalossi e 500 mila euro con avanzi di amministrazione. Per quel che invece riguarda gli interventi finanziabili con la vendita di beni patrimoniali quest’anno vi è la novità che bisogna accoppiare l’opera da realizzare con la singola vendita di un bene. Fa presente che vi sono opere finanziate con interventi regionali, nazionali o comunitari. Parla di Agenda Urbana e fa presente che si procede speditamente tant’è che Alberto Di Girolamo, nella qualità di Sindaco del Comune capofila del progetto, ha firmato gli accordi con gli Assessorati regionali che finanzieranno le opere. Fa presente che nei punti dall’1 al 32 del piano sono inserite le opere già previste nella precedente annualità e che dal 33 al 118 vi sono sempre quelle annuali, alcune delle quali già finanziate e con i lavori già iniziati (i tre lotti delle fognature, i tre lotti dell’acquedotto, ecc.).

Nel lodare il lavoro dell’Ufficio Tecnico coordinato dall’Ing. Palmeri e di quello strategico diretto dall’ing. Putaggio, elenca quindi delle opere di grande valenza già finanziate: Museo del Vino Palazzo Fici (300 mila euro), parcheggio stadio (700 mila euro), Piazza Della Vittoria (800 mila euro), Area di Salinella (560 mila euro), Campo via Istria (700 mila euro), Palestra Grillo (644 mila euro), opere ambientali (133 mila euro), Scuola Paolini (514 mila euro), Scuola Rubino (101 mila euro) e Scuola Asta (380 mila euro). Parla, inoltre, di finanziamenti ormai quasi certi per il rifacimento del manto erboso del Municipale, per il lungomare Boeo, per la pista ciclabile di Villa Genna per la quale, peraltro, si sta percorrendo un doppio canale di sovvenzionamento. Conferma il finanziamento al primo progetto di efficientamento energetico di 5 milioni di euro (uno dei quali sarà a carico del Comune) e fa presente che qualora non verrà finanziato il 2° progetto si attingerà dai 18 milioni di “Agenda urbana” per attuarlo. Conclude facendo presente che il 95% della progettazione delle opere è fatta da tecnici interni; che si in attesa delle graduatorie per il finanziamento del Miur per altre scuole (Pestalozzi, ecc.) e per l’efficientamento della piscina Comunale e lo Stadio; che si dovrà procedere all’individuazione di un’area dove realizzare case popolari con le economie (un milione di euro) derivanti dalla costruzione degli alloggi popolari di via Mazara.

Sulla relazione dell’Assessore Accardi intervengono i consiglieri Mario Rodriquez (chiede di sapere se sono stati finanziati entrambi i progetti di efficientamento energetico per la pubblica illuminazione), Ginetta Ingrassia (chiede quali sono gli interventi urgenti per il 6° Circolo), Aldo Rodriquez (scuola Terrenove non funziona ascensore), Flavio Coppola (chiede notizie su illuminazione e rifacimento strade – preannuncia alcuni emendamenti per l’abbattimento delle barriere architettoniche – invoca gestione più attenta di Villa Cavallotti – Lamenta l’abbandono in cui versano il parco di Salinella e la colmata il cui ultimo intervento di pulizia è stato effettuato nel 2012).

Alle domande rispondono sia l’Assessore Accardi che l’ing. Palmeri, Capo dell’Ufficio Tecnico.

La seduta viene chiusa alle ore 20,45

Com. Stam.

17 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
139 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *