La Polizia, ha sventato il furto di alcune valigie ai danni di un turista

 -  -  2


La Polizia di Stato, nel corso dell’ultimo week-end, ha proceduto all’arresto di Antonino Maiorana 23enne, Antonino La Rosa 21enne, e di M.A. sedicenne, tutti del quartiere Tommaso Natale, poiché ritenuti responsabili del reato di furto aggravato in concorso.
Gli arresti sono il risultato di una capillare presenza sul territorio e di una efficace azione di prevenzione e, allo stesso tempo, repressione dei reati.
Poliziotti appartenenti al Commissariato di P.S. “Mondello”, lo scorso week-end, percorrendo la strada statale 113 che da Sferracavallo porta a Isola delle Femmine, hanno notato, una autovettura parcheggiata con il lunotto posteriore infranto e pochi metri più avanti, hanno visto allontanarsi, una Fiat 600, con a bordo due persone e con un terzo individuo che, dopo aver caricato frettolosamente una valigia sulla vettura, si tuffava letteralmente all’interno del vano bagagli. Insospettiti dall’accaduto, gli agenti hanno raggiunto e bloccato la macchina con all’interno i tre giovani che sono stati identificati per Maiorana Antonino, La Rosa Antonino e M.A. sedicenne.
Dopo avere ricostruito i fatti gli agenti hanno condotto i tre malviventi presso gli uffici di polizia e li hanno arrestati, in flagranza, per il reato di furto aggravato in concorso.
All’interno della fiat 600, durante la perquisizione sono stati rinvenuti arnesi atti allo scasso.
Maiorana, che è stato colto alla guida della vettura, è stato denunciato per guida senza patente, mentre la “600” è stata posta sotto sequestro, poiché utilizzata per la commissione del reato.
Grandi ringraziamenti alla Polizia di Stato, da parte dello sfortunato turista, che presentatosi presso gli uffici di polizia per la denuncia di furto, si è visto restituire le valigie rubategli.
Maiorana e La Rosa su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati condotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari, per il minore invece si sono aperte le porte del Centro di Prima Accoglienza “Malaspina”.
In sede di direttissima gli arresti sono stati convalidati, il minore rimane a disposizione dell’Autorita Giudiziaria presso il Centro di Prima Accoglienza “Malaspina”.

2 recommended
53 views
bookmark icon