MammaItalia, il motore di ricerca del cibo italiano nel Mondo

 -  -  3


Trovare mozzarella, pomodoro e caffè di qualità all’estero? E’ facilissimo: arriva negli store mobile MammaItalia, il motore di ricerca del cibo italiano nel Mondo

Cinque ragazzi emigrati per lavoro hanno trasformato in un’app le difficoltà patite per cucinare un vero piatto di pasta fuori dai confini italiani: adesso, all’estero, tramite smartphone, potremo individuare e acquistare più semplicemente, vicino a noi oppure online, le eccellenze agroalimentari del nostro Paese. E promuovere le esportazioni,segnalando agli ​Italian Food Lovers​stranieri i prodotti autentici, a discapito di quelli contraffatti.

Durante le loro esperienze da “cervelli in fuga”, rispettivamente in Spagna, Svizzera, Slovacchia e Inghilterra​, Ivano, Gaetano, Caterina, Luca e Claudio ​sentivano la mancanza ​sì dei loro cari e della loro terra, ma soprattutto dei cibi sani e gustosi da sempre parte delle loro abitudini alimentari. Impossibile dimenticare l’olio di casa, i formaggi, i salumi, i vini e tutte le specialità regionali, ed estremamente impegnativo cercare e trovare, sugli scaffali dei negozi stranieri, ingredienti italiani autentici e di qualità, utili a preparare perfino i piatti più semplici.

A questo problema “di sopravvivenza”, comune a tutti i nostri connazionali che si trovano all’estero​, hanno risposto con una intuitiva soluzione: un’app mobile che consentisse di geolocalizzare, raggiungere e acquistare qualunque prodotto agroalimentare italiano, ovunque nel Mondo​.

Così, grazie al loro impegno e alle competenze maturate negli ambiti IT, finance, marketing e sales, hanno realizzato MammaItalia​, un vero e proprio motore di ricerca ​del food Made in Italy, da oggi gratuitamente scaricabile, in versione beta, per iOS e Android.

Come funziona

Dopo averne digitato il nome (MammaItalia) su Play Store o App Store, e averla installata sul nostro smartphone, l’app si presenta come un “Google Maps” ​del cibo: basta scrivere il nome di un prodotto ​(es. “Passata di pomodoro”) o selezionare una categoria (es. “Latticini e Formaggi”) per far comparire gli articoli e le marche presenti nelle vicinanze, una mappa che ci segnala in quali negozi ​è possibile reperirli, la loro posizione e il loro indirizzo, oltreché la loro distanza dal punto in cui ci troviamo.

MammaItalia, inoltre, permette di esplorare tutto l’assortimento di cibi italiani presente nei negozi ​intorno a noi​, per ricercare tipologie e varietà di prodotti a cui non avevamo ancora pensato, nonché di scoprire (o riscoprire) le ricette per cucinarli ​come tradizione comanda.

E se non ci fossero negozi ​che propongono prodotti italiani, nella porzione di Mondo in cui ci troviamo? MammaItalia ci indica gli e-shop che spediscono nel luogo in cui siamo​, facilitandoci l’acquisto online dei sapori del nostro Paese.

Contrastare la contraffazione, promuovere l’export:

MammaItalia per le aziende agroalimentari italiane

27.000 aziende agroalimentari italiane, secondo Federalimentare, il 50% di quelle presenti sul territorio, esportano i propri prodotti all’estero​. Un mercato sempre in crescita, il cui giro d’affari, su base annua, è di 34,3 miliardi di euro, che però è contrastato da un fenomeno molto grave: la contraffazione​, conosciuta anche come Italian Sounding. Infatti, la vendita di prodotti il cui nome “suona” italiano e quindi di qualità, per orecchie straniere poco esperte, ma la cui filiera non sfiora nemmeno lontanamente il suolo del nostro Paese, quasi duplica il fatturato del vero food ​Made in Italy​, sfiorando i 60 miliardi di fatturato annuo​, numeri cresciuti del +180% negli ultimi dieci anni. ​L’esempio più sconcertante? ​Negli Stati Uniti, un solo alimento, su 8 venduti come “italiani”, è realmente stato prodotto o trasformato nel nostro Paese.

MammaItalia si inserisce in questo desolante contesto, e consente agli oltre 1,2 miliardi di Italian Food Lovers nel Mondo, attraverso pochi tap sul proprio smartphone, di cercare e acquistare sempre e solo prodotti agroalimentari italiani autentici e di qualità. Le aziende produttrici​, dunque, hanno uno strumento di sostegno e promozione in più al loro servizio: è possibile per queste, infatti, inserire nell’app ciò che esportano all’estero, in modo assolutamente gratuito​.

Dove funziona la versione “beta”

L’app, disponibile in italiano, inglese e spagnolo, in questa sua prima fase di vita, segnala esclusivamente il cibo nostrano presente sugli scaffali delle grandi città europee maggiormente popolate da italiani: Londra, Parigi, Berlino, Madrid e Barcellona. ​Sono previsti già a breve, però, degli ampliamenti verso il resto d’Europa e oltreoceano, grazie a un’intensa attività commerciale e di community management.

La community

Se un prodotto che cerchiamo non fosse disponibile dove ci troviamo, nemmeno tramite acquisto online, o se la presenza di una leccornia nostrana non fosse tracciata dall’app​, la funzione “Segnalazioni” ​ci consente di comunicarla agli altri utenti, e richiedere di inserirla in database tramite un semplice messaggio WhatsApp​. Unendosi alla community di MammaItalia su Facebook e Instagram, poi, sarà possibile conoscere curiosità su prodotti e produttori, personaggi e storie che hanno reso grande nel Mondo il nostro Paese attraverso il gusto, e condividere con altri amanti del cibo italiano ulteriori consigli culinari e ricette, che verranno valutati ed eventualmente inseriti nell’app. Anche lontani da casa, da buoni connazionali, bisogna darsi una mano e, perché no, come una vera famiglia, portare gli stranieri a conoscere gli straordinari, autentici sapori italiani!

Gli ideatori MammaItalia nasce dall’impegno di cinque professionisti che hanno fondato, lavorato o investito in organizzazioni di successo.

  • Luca Marmo, 27 anni, CCO (responsabile commerciale)
  • Ivano Rotondo, 28 anni, CTO (responsabile IT e sviluppo)
  • Gaetano Biondo, 30 anni, co-CMO (responsabile marketing)
  • Claudio Vitale, 37 anni, co-CMO (responsabile marketing)
  • Caterina Diglio, 49 anni, CFO (responsabile finanze)

Com. Stam.

3 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
223 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *