Il coronavirus non ferma le attività di Marevivo

 -  -  12


L’emergenza da Coronavirus non ferma le attività di educazione ambientale che Marevivo ha avviato per l’anno scolastico 2019-2020.

Per superare le difficoltà legate alla chiusura delle scuole gli operatori di educazione ambientale dell’Associazione, in accordo con i Dirigenti Scolastici degli istituti coinvolti, metteranno in campo attività didattiche virtuali che, attraverso le diverse piattaforme digitali messe a disposizione dalle scuole, verranno veicolate alle centinaia di alunni coinvolti nei progetti Delfini Guardiani dell’Isola, NauticinBlu e Blue Activities.

Le video-lezioni della durata compresa fra i 10 e i 15 minuti riprendono i percorsi didattici che in tutta Italia sono stati interrotti dall’insorgenza del virus.

Con leggerezza e un pizzico di allegria i 2500 alunni delle primarie di Eolie, Egadi, Elba, Pantelleria, Capri, Procida, Ischia, Ponza e Milazzo – che partecipano alle attività di Delfini Guardiani – verranno virtualmente guidati dagli esperti di Marevivo alla scoperta dei tesori che una spiaggia nasconde, potranno improvvisarsi archeologi per un giorno, approfondire l’importanza della biodiversità attraverso la conoscenza della Posidonia e delle conchiglie, capire i fenomeni di bioluminescenza e confrontarsi con alcune delle minacce all’ecosistema marino come l’invasione delle specie aliene.

Ai 17 Istituti Nautici, coinvolti dal progetto NauticinBlu su tutto il territorio nazionale, verrà offerta l’opportunità di poter accedere ad una lezione speciale dal fondo del mare accompagnati da un sub in immersione che illustrerà le meraviglie della biodiversità marina, oltre che a lezioni online degli esperti di Marevivo sui temi legati alla vita degli oceani.

I fatti drammatici delle ultime settimane, e quello che ne seguirà, ci impongono di riconsiderare il nostro rapporto con la natura – dice Rosalba Giugni Presidente di Marevivo – per questo crediamo fortemente che attività come l’educazione all’ambiente e alla sostenibilità, che portiamo avanti da decenni con gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, siano fondamentali per aiutare le giovani generazioni a non compiere gli stessi errori e a comprendere come la tutela e la salvaguardia della nostra salute non possano prescindere da quelle del Pianeta

I progetti Delfini Guardiani dell’Isola e NauticinBlu sono resi possibili su 10 isole e 8 città grazie al sostegno della MSC Foundation che anche in questa emergenza continua a supportare le attività di Marevivo come principale donatore, permettendo così di proseguire il rapporto con le scuole e con i ragazzi. Da anni MSC Foundation sostiene i percorsi di educazione all’ambiente e alla sostenibilità portati avanti dall’Associazione. In particolare, l’attività negli Istituti Nautici nasce dalla sensibilità di Gianluigi Aponte, esperto uomo di mare, il cui desiderio di trasferire ai giovani la propria esperienza di vita sempre a contatto con il mare, ha trovato anche in questo progetto la sua realizzazione.
Questa collaborazione nasce dall’ambizione comune di voler far crescere una nuova generazione più rispettosa dell’ambiente e del mare, fonte primaria di vita.

A livello locale i progetti sono sostenuti anche dalla Fondazione Terzo Pilastro, da Grimaldi Lines e dal Gruppo Caronte&Tourist, dai Parchi Nazionali dell’Arcipelago Toscano e dell’Isola di Pantelleria, dall’AMP Regno di Nettuno e dal Comune di Capri.

A Procida, le attività Blue Activities sono rese possibili grazie al contributo della The Coca-Cola Foundation.
Blue Activities coinvolge gli alunni delle scuole di diverso ordine e grado dell’isola per i quali è disponibile un completo know-how che si sviluppa attraverso i percorsi didattici con i più giovani previsti dal progetto Delfini Guardiani arrivando alle attività di monitoraggio e pulizie delle coste e spiagge programmate da NauticinBlu che vedono impegnati i più grandi.

Delfini Guardiani gode del patrocino del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del CUTFAA (Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare dei Carabinieri-Forestali), di Federparchi, dei Comuni interessati, dell’Ufficio Scolastico Regionale Sicilia e può contare sulla collaborazione della Marina Militare e del Corpo delle Capitanerie di Porto.
Nauticinblu si avvale per la realizzazione delle diverse attività della collaborazione del Corpo delle Capitanerie di Porto, del CoNISMa (Consorzio Interuniversitario delle Scienze del Mare), di Castalia, delle AMP dei territori interessati dal progetto e della Riserva Regionale del Conero.

Com. Stam.

 

12 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
213 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: