Mobilità interaziendale. Interrogazione di Susinno sul mancato avvio. Qualcuno rema contro?

 -  -  3


Con l’ok dell’Anpal, arrivato nell’agosto scorso, erano state superate tutte le formalità legate all’avvio della mobilità di 94 operatori dalla Reset verso la RAP.

Anche il Consiglio Comunale è intervenuto approvando un mio Ordine del Giorno – dice il consigliere Marcello Susinno – sulla mobilità per rinforzare l’organico della Rap e migliorare i servizi. Non capisco perché è ancora tutto fermo – chiede Susinno – in un contesto dove gli attuali dipendenti dell’azienda non sono sufficienti per coprire l’intero fabbisogno cittadino, con evidenti ricadute sulla qualità di determinati servizi, quali manutenzione strade e marciapiedi le cui condizioni possono comportare rischi per la pubblica incolumità. Dati alla mano – continua Susinno – si evince che dal 2016 sono andate in pensione circa 300 unità senza che le stesse siano state sostituite e se si tiene conto anche che non poche unità sono state destinate ai servizi legati alla raccolta differenziata, risulta evidente che determinati servizi sono in affanno. Ed è per questo che ho chiesto che con l’atto ispettivo chiarimenti sul mancato avvio della mobilità interanziendale che riguarda anche 17 autisti che dovrebbero transitare sempre dalla RESET, ma verso l’Amat.

Com. Stam.

 

3 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
79 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *