Al via l’attesissimo The Crown 3 su Netflix. Guardatelo e scoprite dal vivo le 10 location più belle della terza stagione

 -  -  2


Una delle serie tv più acclamate e seguite degli ultimi anni torna domenica su Netflix con le nuove puntate, girate principalmente nel Regno Unito. Un’idea per una vacanza diversa? Vi proponiamo un itinerario alla scoperta delle 10 location più belle di The Crown 3, soggiornando in raffinate strutture scelte su Pitchup.com

Milano  – L’attesa è quasi finita: dopo due stagioni di grande successo, torna su Netflix domenica 16 novembre The Crown, una delle serie tv più interessanti degli ultimi anni. La vita di Elisabetta II, l’attuale sovrana del Regno Unito, dal 1947 ad oggi, sta appassionando milioni di telespettatori grazie soprattutto alla straordinaria interpretazione di Claire Foy, attrice britannica perfetta per questo ruolo. Non la vedremo, però, nella terza stagione. Peter Morgan, il creatore della serie, ha infatti imposto tra le clausole del contratto con Netflix che tutti gli attori sarebbero cambiati ogni due stagioni, per evitare di invecchiare i personaggi col trucco rendendoli poco realistici. Elisabetta II sarà interpretata da Olivia Colman, che ha vinto un Oscar per il ruolo di un’altra regina, Anna, nel film La Favorita di Yogos Lanthimos: dunque sembra avere tutte le carte in regola per conquistare i fan di The Crown. Accanto a lei nel ruolo del principe consorte Filippo non ci sarà più Matt Smith ma Tobias Menzies, che conosciamo già come uno degli attori del Trono di Spade. Fa il suo ingresso nella nuova stagione anche Helena Bonham Carter, che vestirà i panni della bellissima e infelice principessa Margaret.

The Crown è stato girato nei pressi di Londra, e precisamente negli Elstree Studios, famosi per Star Wars, la trilogia di Indiana JonesSuperman e Il discorso del re. Ma numerose sono le location utilizzate per gli esterni. Quasi tutte nel Regno Unito, alcune in Francia e una in California. Se siete appassionati di storia e amate viaggiare, vi suggeriamo un itinerario inedito per scoprire le 10 location più belle della terza stagione di The Crown e vivere da protagonisti le atmosfere della serie tv. Per ognuna vi abbiamo già trovato una sistemazione su Pitchup.com, la piattaforma di instant booking che dispone di 4200 strutture in 65 Paesi.

 

Londra, Inghilterra

Gran parte della terza stagione è ambientata dentro o intorno alla residenza ufficiale dei monarchi inglesi, Buckingham Palace. Con le sue 775 stanze e 240 camere da letto, Buckingham Palace è il quartier generale dei re britannici dal 1837, anche se Netflix ha usato per molte delle scene, Lancaster House, un altro palazzo decisamente affascinante. Se volete rimanere nell’area metropolitana di Londra e girare agevolmente tutta la città, potete soggiornare al Lee Valley Camping and Caravan Park, situato nella meravigliosa valle del fiume Lee. Potrete scegliere tra bungalow e pod molto accoglienti ed eleganti, giocare a golf nelle vicinanze e in meno di un’ora essere nel centro di Londra.

 

Cambridge, Inghilterra

Dal 1967 al 1970 Charles ha frequentato il Trinity College, parte dell’università di Cambridge fondata nel 1546, che vanta tra i suoi allievi ben 34 Premi Nobel e altre figure di spicco, tra le quali 6 primi ministri inglesi, Isaac Newton e Rajiv Gandhi. Il principe Carlo appare mentre si prepara a interpretare Riccardo II con la compagnia teatrale universitaria, un ruolo che però non ha mai recitato nella vita reale. Il miglior posto dove soggiornare è la Gayton Farm a qualche chilometro da Cambridge, e precisamente a Horningsea, nella tranquilla campagna inglese, a pochi passi dal fiume Cam dove si può pescare. Si tratta di un glamping molto accogliente dove potrete pernottare in una cupola geodetica o in una colorata carovana gitana, entrambe dotate di tutti i confort.

 

Sandringham, Inghilterra

Questa residenza privata di campagna è stata apprezzata da quattro generazioni di monarchi inglesi, a partire dal 1862. A Sandringham si trova il Royal Stud, e la passione della Regina per i cavalli è più che evidente in tutta la terza stagione. Per immergervi totalmente nel personaggio vi consigliamo di soggiornare al Pine Cones Caravan and Camping, una struttura elegante e raffinata che offre ospitalità in confortevoli pod da 4 persone. A pochi chilometri dalla costa del Norfolk, propone anche un parco avventura e un maneggio dove potrete provare l’ebbrezza dell’equitazione seguendo le orme di Elisabetta II.

 

Balmoral, Scozia

A differenza dei palazzi reali che appartengono alla Corona, Balmoral Castle in Scozia è una delle due residenze private della famiglia reale inglese. Dal 1847 rappresenta un ritiro per i monarchi e la Regina è rappresentata qui mentre trascorre momenti della sua vita privata lontana dai suoi doveri di regnante. Potete pernottare all’Ecocamp Glenshee, una struttura accogliente, sostenibile e dog-friendly (come quasi tutte quelle su Pitchup.com) a sud del Parco Nazionale di Cairngorms. Potrete fare trekking con i lama oppure lunghe passeggiate a piedi per ammirare lo splendido paesaggio. Sistemazione in vari tipi di bungalow e di pod, ma noi vi consigliamo il Romantic Pod se siete in coppia.

 

Aberystwyth, Galles

Poco prima di diventare Principe del Galles, nel 1969 Carlo frequentò un corso di lingua e storia gallese alla Aberystwyth University. Carlo viene ritratto mentre affronta l’animosità dei nazionalisti gallesi, ma conquista la simpatia del suo tutor. Il Brynrodyn Caravan and Leisure Park offre viste strepitose sul mare e sulle montagne che lo circondano ed è vicinissimo alla spiaggia di Borth. Punto di partenza ottimale per esplorare il Galles occidentale, la struttura offre ospitalità in bellissimi bungalow e cottage.

 

Windsor, Inghilterra

Al Guards Polo Club di Windsor Carlo incontra nel 1970 Camilla Shand (che diventerà Parker Bowles), la donna destinata a diventare l’amore della sua vita. La terza stagione di The Crown esplora l’impatto che questo incontro storico ebbe su Carlo e sugli altri membri della famiglia reale. Nei pressi di Windsor potete soggiornare al California Chalet and Touring Park, una bellissima struttura a un’ora da Oxford e dalla costa meridionale. Spaziosi bungalow e bellissimi pod in legno da 2 o 4 persone vi attendono in un contesto verdeggiante che un tempo era parte della Windsor Forest.

 

Caernarfon, Galles

Quest’anno cade il cinquantesimo anniversario dell’investitura di Carlo a Principe del Galles, un titolo che risale al 1301, che avvenne al Caernarforn Castle. Filmato nella location originale, è quanto di più vicino a un’incoronazione vedremo nella terza stagione. Durante la cerimonia le risposte e i discorsi di Carlo furono pronunciati sia in inglese che in gallese. Potrete ammirare il castello di Caernarforn mentre fate base al Caer Boncath Glamping, una struttura raffinata ed accogliente immersa nel verde della campagna, a due passi dal Parco Nazionale della Snowdonia. Questo glamping vi consente di soggiornare nel Rifugio del Pastore o in una bellissima tenda a campana, entrambi dotati di ogni comodità.

 

Versailles, Francia

Per festeggiare l’ingresso della Gran Bretagna nella Comunità Economica Europea nel 1972, la Regina presenziò a una cena di Stato organizzata dal presidente francese Georges Pompidou nel meraviglioso Palazzo di Versailles. In The Crown la Regina e la principessa Margaret vengono rappresentate mentre si godono il viaggio e cercano di parlare al meglio in francese. In questa occasione la Regina fece anche la sua ultima visita al Duca di Windsor, che aveva abdicato lasciando il trono a Elisabetta. A 20 minuti dal centro di Parigi è ubicato il Camping Paris Est, molto moderno ed accogliente, dove potrete dormire nella Casa Mobile Cottage o nella Casa Mobile Villa Riviera.

 

Normandia, Francia

Nel 1967 la Regina fece un raro viaggio privato in Normandia per verificare gli ultimi sviluppi nell’allevamento dei cavalli da corsa. Visitò diverse scuderie compresi Haras du Pin – la scuderia nazionale francese conosciuta anche come la Versailles equestre – Haras du Mesnil, Haras de Verrerie e Haras la Tuilerie. Netflix mostra anche la visita della regina Elisabetta nel 1974 alle scuderie di Kentucky. Per combinazione soggiornò vicino a Versailles, presso la Kentucky at Lane’s End Farm. Voi potete invece fermarvi al Camping de la Vée di Bagnoles-de-l’Orne nella bassa Normandia, situato in una posizione eccellente a breve distanza dalle terme. Potrete passeggiare a piedi o a cavallo nel meraviglioso Parco Naturale Regionale Normandia-Maine.

Los Angeles, USA

La principessa Margaret visitò Los Angeles nel 1965 con il marito Lord Snowdon, incontrando star di Hollywood come Elizabeth Taylor, Paul Newman, Judy Garland, Gregory Peck, Fred Astaire, Frank Sinatra e Mia Farrow. Netflix descrive il suo comportamento audace, che più tardi portò i diplomatici inglesi a impedirle di fare visite ufficiali in America, secondo documenti resi pubblici recentemente. Vi suggeriamo di soggiornare a 1 ora e un quarto di auto da Los Angeles nel tranquillo resort Palm View RV Park, situato in una verde vallata ideale per escursioni e sport di ogni genere. Piscina, campo da basket, area giochi con animazione e musica di sera. Procuratevi una tenda.

Com. Stam.

A proposito di Pitchup.com

Pitchup.com è l’unica piattaforma di instant booking in Italia specializzata in soggiorni in campeggi e villaggi turistici. Nata nel 2009 in Inghilterra, oggi Pitchup.com è presente e attiva per le prenotazioni di campeggi in oltre 65 paesi con circa 4.200 strutture partner e 22 milioni di visite annue. Il portale, fondato da Daniel Yates, dopo la sua esperienza in lastminute.com, mette in contatto utenti e gestori di campeggi, permettendo ai primi di cercare e prenotare la propria vacanza all’aria aperta e ai secondi di accedere a una vetrina globale tradotta in 16 lingue per aumentare le prenotazioni e la fedeltà dei clienti. Attraverso Pitchup.com gli utenti possono facilmente selezionare un campeggio in base alle loro preferenze, consultare le recensioni, controllare la disponibilità in tempo reale e prenotare all’istante online. Per i gestori di campeggio, Pitchup.com mette a disposizione una extranet di facile utilizzo, compatibile e totalmente integrata con i maggiori software di booking che consente di ottimizzare le prenotazioni e di migliorare servizio e ricavi. Pitchup è stata riconosciuta dal Financial Times come una delle “FT 1000: Europe’s Fastest Growing Companies” nel 2019.

 

2 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
116 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *