Il riconoscimento del Ministro Spadafora per il DDL Consulta Regionale: inviata una comunicazione ad Alessandro Magistro

 -  -  3


Il Ministero per le Politiche Giovanili e lo Sport presieduto dal Ministro On. Vincenzo Spadafora, attraverso il suo Ufficio di Gabinetto, ha inviato una comunicazione ad Alessandro Magistro, Presidente dell’Assemblea delle Consulte Giovanili Siciliane.

Un messaggio per complimentarsi in merito all’importante risultato, relativo all’istituzione della “Consulta Giovanile Regionale”, consapevole del ruolo propositivo svolto per giungere a questo obiettivo dall’Assemblea, movimento dal basso che in prima battuta ha saputo aggregare decine di consulte giovanili locali, per poi successivamente proporre all’Assemblea Regionale Siciliana l’elaborazione di un DDL per istituire una Consulta Regionale ufficiale e normata a dovere.”Complimenti per l’importante risultato acquisito mediate l’approvazione del ddl Consulta giovanile Regionale” recita il messaggio. “È un momento importante per la rappresentanza giovanile, e deve essere sfruttato al meglio, attraverso apertura ed inclusione, perché lo strumento che avete contribuito a creare possa davvero dare voce a tutti i ragazzi”. Nella stessa comunicazione si invita a favorire aggiornamenti allo stesso Ministero in merito alle attività che verranno svolte nel prossimo futuro.La soddisfazione del Presidente Alessandro MagistroIl Presidente Alessandro Magistro soddisfatto per quanto appreso. “Apprezzo l’interesse del Ministero per le politiche giovanili nei confronti del percorso intrapreso fino a qui dall’Assemblea delle Consulte Giovanili Siciliana ma anche per l’attenzione dimostrata nei confronti di tutti i giovani siciliani, condividendo a pieno la necessità di continuare a svolgere un lavoro capillare sul tutto il territorio affinché la Consulta Giovanile Regionale, di prossima costituzione, possa diventare la casa di tutti i giovani Siciliani. Continueremo a informare sulle opportunità del fare rete tra i ragazzi di questa Regione, favorendo la nascita di Consulte giovanili a livello locale perché solo attraverso una massiccia partecipazione dei giovani il nuovo strumento regionale potrà essere efficace”.Francesca De Caro

Com. Stam.

3 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
80 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *