Sabrina Figuccia: “velodromo, una riapertura con mille interrogativi”

 -  -  2


 “Dopo i lunghi lavori di restauro e la montagna di fondi pubblici spesi, oltre un milione di euro, che fine farà adesso il velodromo “Paolo Borsellino”? A chi sarà affidata la gestione? Seguirà la triste sorte del palazzetto dello sport e del “diamante” di viale dell’Olimpo?”.

Sono questi alcuni dei quesiti che Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo dell’Udc, ha posto al sindaco Orlando in un’interrogazione.

“Finora, purtroppo – prosegue l’esponente centrista – gli impianti sportivi di proprietà del Comune non hanno avuto molta fortuna, a cominciare proprio dallo stesso velodromo, rimasto chiuso per anni perché abbandonato a sé stesso.

Adesso, finalmente, la rinascita. Ma fino a quando? Orlando e i suoi sapranno evitare di ripetere gli errori del passato? Gli sportivi palermitani potranno contare su un sito che, oltre al ciclismo, permette di praticare altre discipline, come calcio, rugby e football americano?

Intanto, l’impianto di via Lanza di Scalea aprirà, sia pure in ritardo, con un grave handicap, quello della tribuna coperta inagibile. L’amministrazione comunale saprà cambiare radicalmente rotta rispetto al passato?

L’unica sicurezza è che seguiremo tutta la vicenda con molta attenzione, e incalzeremo il sindaco passo dopo passo. Palermo non merita di avere altre cattedrali nel deserto”.

Com. Stam.

2 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
91 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *