Il caldo fa anticipare la raccolta delle mele

 -  -  3


Il troppo caldo che in questi giorni ha attanagliato la Penisola ha fatto anticipare la raccolta delle mele ed un calo di produzione del 3%. Secondo quanto stima Coldiretti, nel 2019 la produzione di mele italiana dovrebbe sfiorare i 2,2 milioni di tonnellate, ponendo il nostro paese al secondo posto nell’Unione europea, dietro la Polonia e davanti alla Francia.

La metà delle mele si producono in Alto Adige (991mila tonnellate), seguito a distanza da Trentino, Piemonte e Veneto. In ogni caso l’Italia ha un’ampia varietà di tipi, con ben cinque che possono vantare il marchio di qualità, la mela Val di Non (Dop), la mela Alto Adige (Igp), la mela Annurca campana (Igp), la mela Valtellina (Igp) e la mela Rossa Cuneo (Igp).

Ciro Cardinale

3 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
86 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *