I cambiamenti climatici stanno facendo “sparire” le spiagge delle Eolie

 -  -  5


A causa dei cambiamenti climatici in corso stanno “sparendo” le spiagge delle isole Eolie. A lanciare l’allarme è l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, che prova a sensibilizzare i cittadini alla protezione dell’ambiente marino, per evitare il fenomeno dell’erosione costiera che in pochi anni potrebbe portare alla scomparsa delle spiagge delle nostre isole settentrionali, patrimonio dell’Unesco dal 2000, alcune delle quali sono già scomparse, “mangiate” dall’erosione causata dai cambiamenti climatici.

La combinazione di fenomeni quali l’aumento del livello del mare dovuto al riscaldamento climatico e la subsidenza, cioè il lento e progressivo sprofondamento del fondo marino, connesso all’intensa attività sismica e vulcanica tipica delle isole Eolie produce il rapido arretramento delle coste dell’arcipelago siciliano, che presto potrebbe non avere le sue splendide spiagge. I segnali? Il continuo restringimento della fascia costiera, il porto Sottomonastero di Lipari e la banchina di approdo di Basiluzzo, risalenti all’epoca romana, che oggi sono sommersi. Le Eolie si trovano in una zona del Mediterraneo molto attiva dal punto di vista geologico e ciò sta causando l’accelerazione dell’erosione costiera.

Ciro Cardinale

5 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
99 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *