Dopo 10 anni i medici hanno un nuovo contratto, psicologi soddisfatti

 -  -  3


Roma 24 luglio 2019 – “Finalmente è stato firmato il contratto. È stata una trattativa difficile, importante, ma innovativa. Perché abbiamo pensato di investire sui giovani, sui nuovi ingressi nella Sanità pubblica del Paese.

La novità più importante di questo nuovo Contratto riguarda proprio le garanzie maggiori che abbiamo voluto riservare ai giovani e neoassunti, sia per colmare la carenza di personale all’interno del Servizio sanitario nazionale, sia per non fare andare all’estero i migliori. Con questo Contratto abbiamo voluto investire sul futuro del Paese”. Sono queste le parole di Mario Sellini, segretario generale dell’Aupi, l’associazione unitaria psicologi italiani, il quale esprime soddisfazione per il rinnovo del Contratto dei medici, che riguarda anche 6 mila psicologi che lavorano nel settore pubblico.

“E’ il momento di dare spazio anche alla Psicologia”, afferma ancora Sellini, “crediamo che la Psicologia svolga un ruolo essenziale, e lo abbiamo visto in questi giorni, con l’inchiesta “Angeli e Demoni” – dopo cui abbiamo costituito un Osservatorio per raccogliere i casi di denuncia – abbiamo bisogno di professionisti seri, motivati, incentivati, che scelgono di fare questo lavoro al servizio di chi ne ha bisogno. Un giusto riconoscimento economico e giuridico ci aiuta a puntare sui migliori, aiuta ad attrarre le eccellenze”.

“Certamente qualcuno dirà che si poteva fare di più – conclude Sellini. Sul piano economico abbiamo fatto di più. Abbiamo firmato un Contratto per i colleghi che lavorano oggi, guardando al futuro. In questa ottica l’unificazione del fondo di posizione. Possiamo dire che siamo soddisfatti e a breve illustreremo agli psicologi tutte le novità”.

Com. Stam.

3 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
121 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *