Ferrandelli ai vertici di +Europa: nominato in segreteria nazionale

 -  -  6


Roma, 18 luglio 2019 – “Sarò portavoce di una generazione che non ha avuto padri nobili a spianare la strada e di un Sud che in tanti in Italia vorrebbero più lento e sottosviluppato”. Commenta così Fabrizio Ferrandelli a seguito della nomina, avvenuta oggi a Roma durante la riunione della segreteria nazionale.

Con le ultime elezioni Europee, Ferrandelli in qualità di coordinatore della campagna elettorale per il collegio isole, ha portato alla formazione nata appena 6 mesi fa (27 gennaio 2019) un bottino di oltre 40.000 preferenze nell’Isola.

Il 3,2% raggiunto da Più Europa, infatti, sebbene non utile a guadagnare rappresentanza a Bruxelles, si conferma come decisivo per portare una nutrita pattuglia di senatori e parlamentari nelle imminenti elezioni nazionali, confermando il suo partito tra le sei forze in Italia a poter esprimere rappresentanza.

L’approdo in +Europa ha rappresentato un ulteriore atto di coraggio del politico che proprio il 19 luglio di 4 anni fa, caso unico nella storia, si dimise da deputato regionale, come segno di rottura con il governo Crocetta, lanciando il movimento de I coraggiosi. Quei coraggiosi che oggi sono diventati cofondatori di +Europa.

Ferrandelli ancora una volta non ha scelto porti sicuri e non ha ceduto in questi anni alle lusinghe dei partiti tradizionali e ha rischiato tutto puntando su un percorso autonomo, il più coerente alla sua storia personale, puntando ancora una volta alla difesa dei diritti e dei territori. In questi mesi ha lavorato sodo, da membro della direzione del partito, alla costruzione della rete regionale che conta oggi su una presenza diffusa.

Con il compito di coadiuvare il segretario nell’organizzazione del partito nei territori, Ferrandelli si impone ancora una volta nello scenario nazionale, non tralasciando comunque il lavoro istituzionale su Palermo, che ama profondamente e per cui continua a lavorare, potendo anche fare affidamento su una forza nazionale che punta alla rinascita delle realtà territoriali.

Com. Stam.

6 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
63 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *