Ficarra e Aiello, qualità della vita di Palermo: Il Censis boccia la città e la inserisce come ultima in Europa e Orlando parla ai tg di nuova visione

 -  -  4


Un uomo ormai stanco, incapace di governare e amministrare. Per lui pronto uno scranno in quota PD

Prima il tanto annunciato e decantato piano di decoro che doveva dare a Palermo un nuovo volto. Poi il flop e il conseguente scaricabarile nei confronti dei dirigenti comunali rei di non aver compiuto il loro dovere. E, dulcis in fundo, la teoria della  ‘presenza di un’organizzazione criminale’, di cui però non si ha alcuna prova. Insomma il solito ritornello demagogico di chi ormai è ai titoli di coda. E adesso anche la tegola del rapporto Censis che inserisce Palermo tra le ultime città in Europa per qualità della vita”.

È quanto affermano Elio Ficarra, responsabile degli enti locali per la provincia di Palermo e vice capogruppo al consiglio comunale della Lega e Andrea Aiello, vice coordinatore cittadino del partito di Salvini e consigliere della V circoscrizione di Palermo.

“Una classifica impietosa che evidenzia come Palermo viva delle criticità e dei disagi che solo Orlando non riesce a vedere obnubilato dal suo ego infinito di re assoluto e immobile. Se si pensa che in questa graduatoria siamo preceduti da Sofia e Bucarest”.

“Orlando continua a prendere in giro i palermitani con operazioni di maquillage mal riuscite. Ma il suo vero obiettivo è che se si dovesse andare al voto anticipato per le nazionali, ha già pronto l’accordo per uno scranno a Roma in quota Pd. Una vera e propria via di fuga che gli consentirebbe di abbandonare Palermo non essendo più capace di governarla e amministrarla”.

Com. Stam.

4 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
187 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *