PREMIO CO.RE. 2019

 -  -  1


Prima edizione del PREMIO CORE, “Premio Internazionale di Restauro e Conservazione” ideato e promosso dall’Associazione CO.RE. e patrocinato dal Segretariato Regionale per i Beni Culturali e il Paesaggio della Calabria per il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. 18 maggio 2019 ore 16:30 presso il Museo del Presente di Rende.

L’idea di un premio, nasce dalla volontà di valorizzare e sostenere i professionisti del restauro, ricercatori, laureati, privati e amministrazioni pubbliche che abbiano saputo interpretare in modo consapevole i principi conservativi nei quali la comunità scientifica si riconosce, conservando e restaurando il patrimonio architettonico, artistico, demoetnoantropologico, archivistico e librario mondiale, utilizzando tecniche antiche e/o innovative, valorizzando l’esistente e salvaguardando la storia anche ricorrendo a forme espressive contemporanee.

Il premio è sostenuto da importanti aziende e da numerose istituzioni a livello sia nazionale che internazionale come l’Ordine degli Architetti del Brasile e dell’Argentina, l’Ordine degli Architetti di Cosenza. l’Associazione per la cooperazione sociale APICES di Roma, Italia Nostra, l’Istituto Nazionale di Urbanistica e altri con le quali CORE ha costituito un Comitato Scientifico e una Giuria del Premio di altissimo profilo. Presiede la Giuria l’arch. Carlo De Giacomo, già responsabile di Italia Nostra coadiuvato da importanti professionisti dei differenti settori dell’arte, critica dell’arte, restauro, architettura, storia e urbanistica.

Il premio è suddiviso in 4 sezioni: sezione “opere realizzate”: saranno premiati i migliori progetti e interventi di recupero e valorizzazione sia artistico, architettonico ed urbano realizzati nell’ultimo quinquennio da pubbliche amministrazioni; sezione “progetti elaborati come Tesi”: saranno premiate le migliori tesi di laurea realizzate nell’ultimo triennio sul tema della conservazione e del restauro; sezione “progetti elaborati come Ricerca”: saranno premiate le migliori ricerche storiche, artistiche, archivistiche realizzate nell’ultimo triennio sul tema della conservazione e del restauro; sezione “premio SPECIALE”: Conferito a personalità e/o istituzioni che si siano distinte per la tutela, conservazione e valorizzazione dei beni culturali, sia per il nostro territorio sia all’estero.

Il Premio consiste nella pubblicazione del lavoro realizzato, con casa editrice ed un’opera d’arte dell’artista Angelo Gallo realizzata esclusivamente per l’evento. Inoltre saranno donate due borse di studio del valore di € 1.000,00.

Vincitori del premio:

Alessia Volino – Analisi e Restauro di un Sarcofago Ligneo Egizio;

Elena Mattezzi – La chiesa di San Biagio a Cerbara di Città di Castello: analisi di vulnerabilità sismica e restauro strutturale;

Martina Mancuso – I teatri a Cosenza: catalogazione, restauro e conservazione;

Alessia Fusciello – Interpretare l’architettura del novecento. La Mostra d’Oltremare: progetto di restauro e attribuzione di nuove funzioni al complesso di Santa Francesca Saverio Cabrini;

Raffaella Cavallaro – Progetto di restauro e valorizzazione del Castello di Melito Irpino Vecchia;

Stefano Guadagno – Progetto di restauro della Stazione Bayard e rigenerazione del comparto urbano circostante;

PREMI SPECIALI CONFERITI A:

Gianludovico de Martino di Montegiordano – Presidente Associazione Dimore Storiche – sez. Calabria;

Vicky Catalano – Attrice teatrale – Produttore – Direttrice della Compagnia Teatro delle Follie e della CultwalkTV;

Mons. Luigi Francesco Can. Casolini di Sersale – Cavaliere di Gran Croce – Rettore Presidente dell’Associazione Cavalieri di San Silvestro;

Paolo Violini – Maestro Restauratore – Musei Vaticani;

Appuntamento dunque presso il Museo del Presente a Rende il giorno 18 maggio 2019 a partire dalle ore 16:30.

Com. Stam.

comments icon 0 comments
0 notes
62 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *