La Cassazione: il clan Casamonica è un’associazione di stampo mafioso

 -  -  4


Roma. Il clan romano dei Casamonica è “un’associazione di stampo mafioso”. La Corte di cassazione, terza sezione  penale, ha confermato le misure cautelari in carcere disposte dal Gip della capitale per associazione mafiosa contro 18 indagati accusati di appartenere al clan, affermando che esso è “un’associazione di stampo mafioso”.

La Corte ha in pratica confermato l’applicabilità dell’articolo 416 bis del codice penale al clan romano, confermando la decisione del tribunale. Sia le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia sia quelle delle vittime, rilevano i giudici, “sono state ampiamente riscontrate da plurimi atti di indagine”, soprattutto da “svariate intercettazioni telefoniche”. Da questi elementi “emerge chiaramente che tutti gli indagati erano parte di un nucleo associativo familiare fortemente radicato nel territorio romano e ben noto alla popolazione”, i cui componenti “disponevano di una cassa comune, svolgevano la propria attività con metodo fortemente intimidatorio, ponevano in essere condotte di aiuto e di reciproca sostituzione e recuperavano le somme di denaro conseguenti al reato di estorsione o di traffico di sostanze stupefacenti  nell’interesse del sodalizio”. In pratica, erano e  si comportavano come mafiosi.

CS

4 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
145 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *