Comune in vendita per trovare i soldi che non ci sono

 -  -  4


Lecco. Il comune è senza soldi ed il sindaco ha pensato bene di vendere pezzi di beni pubblici. Siamo a Esino Lario, 700 abitanti in provincia di Lecco.

Spopolamento, mancanza di fondi pubblici, riduzione delle entrate tributarie, spese in aumento per i servizi… insomma, le casse sono vuote ed il primo cittadino ha pensato ad una soluzione: mettere in vendita pezzi del comune, come il palazzo comunale, la piazza, le panchine… e sulla facciata del municipio ha esposto pure un’etichetta gigante, con tanto di codice a barre, come se si trattasse di un prodotto esposto nella vetrina di un negozio. E’ evidentemente una provocazione per porre l’accento sulla crisi cronica che stanno vivendo i piccoli comuni italiani, ma Pietro Pensa è riuscito ad attirare sul comune da lui amministrato l’attenzione dei media. “I conti del bilancio comunale non tornano, ecco perché ho deciso di prendere una posizione forte per il bene di tutti, mettendo in vendita i luoghi simbolo del paese”, ha detto il primo cittadino. E così ora chiunque può andare sul sito www.vendesiesino.it ed acquistare con 280 euro una panchina o con 200mila il palazzo comunale.

Ciro Cardinale

4 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
164 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *