Coordinamento Nazionale a Rossano giustizia allontanata dalle comunità #GIUSTIZIAMOBILITAZIONE

 -  -  11


Il presidente del Coordinamento, avv. Pippo Agnusdei, ricorda le conseguenze della riforma: benefici assenti poiché non rispettate in toto le disposizioni della Legge Delega

Corigliano Rossano: La riforma della geografia giudiziaria ha di fatto allontanato molte comunità da un servizio fondamentale quale quello della Giustizia, non rispettando, tra l’altro, una importante disposizione contenuta nella Delega ricevuta dal Governo per la revisione degli uffici giudiziari.

Lo ha dichiarato il presidente del Coordinamento nazionale per la Giustizia di Prossimità, avv. Pippo Agnusdei, intervenuto telefonicamente nel corso della presentazione, trasmessa in diretta social, dell’evento GOVERNO SILENTE SULLA RIAPERTURA DEI TRIBUNALI, ANALISI E PROSPETTIVE”, in programma SABATO 23 FEBBRAIO ORE 10.30 – SALA ROSSA – PALAZZO SAN BERNARDINO – VIA PLEBISCITO – AREA URBANA ROSSANO.

L’avv. Agnusdei, che ha rinnovato l’invito alla manifestazione del 23 febbraio a Corigliano Rossano, alla quale sarà presente unitamente al vicepresidente del Coordinamento nonché sindaco di Vigevano Andrea Sala, ha ricordato gli effetti della riforma, che ha portato alla soppressione di tutte le 220 sezioni distaccate esistenti e di 30 Tribunali sui 165 precedentemente in funzione. Il danno subito dalle collettività interessate è derivato dal fatto che gli accorpamenti non hanno portato gli auspicati benefici poiché le iniziative assunte non hanno rispettato in toto quanto contenuto nella stessa Legge Delega. Il riferimento è, nello specifico, alla disposizione «di procedere ad una rimodulazione – ha dichiarato l’avv. Agnusdei – per fare in modo che tutti gli uffici giudiziari che erano in funzione potessero svolgere in maniera abbastanza uniforme e omologata il servizio giustizia stesso. Questo non è avvenuto, abbiamo avuto invece una soppressione di uffici andando purtroppo ad allontanare dalla giustizia diverse zone territoriali del nostro Paese con un allontanamento delle comunità da un servizio tra quelli fondamentali per ogni Governo, poiché il malfunzionamento della Giustizia incide sulla stessa convivenza civile».

#GIUSTIZIAMOBILITAZIONE è l’hashtag di condivisione alla manifestazione, organizzata dalla testata giornalistica I&C con il patrocinio del Comune di Corigliano Rossano, del Coordinamento Nazionale “Giustizia di Prossimità” composto dai rappresentanti dei trenta comuni sedi di tribunali soppressi. L’organizzazione ha predisposto la richiesta di invito a partecipare alle più alte cariche di Governo e ai parlamentari eletti nelle aree in cui sono stati chiusi i presidi di giustizia.

Dall’incontro del 23 febbraio a Rossano, il Coordinamento assumerà importanti determinazioni al fine di studiare ogni forma di lotta affinché il Governo mantenga fede agli impegni assunti con l’elettorato nell’ambito del contratto M5S-LEGA che al punto 12 prevede la riapertura dei tribunali.

11 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
83 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *