Una lite tra vicini degenera in sparatoria. Arrestato un settantenne

 -  - 


Sonnino (LT), Nel corso della serata odierna, i militari della locale stazione, coadiuvati da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Terracina hanno tratto in arresto l. a. , settantenne del luogo il quale al culmine di una violenta lite con i vicini, dopo essersi armato di una pistola kimar “mod. 85” calibro otto millimetri, modificata artigianalmente, esplodeva sette colpi attingendo ripetutamente una coppia di coniugi.

Il tutto si  è svolto alle ore 11.30 circa nella via Volosca di Sonnino, allorquando l’arrestato ed alcuni familiari hanno intrapreso un’accesa discussione con la coppia di vicini con i quali da tempo erano sorti dissidi per motivi di confine. La discussione è degenerata in una violenta colluttazione, al culmine della quale il  l. a. si è munito dell’arma che deteneva illegalmente della propria abitazione ed ha esploso vari colpi all’indirizzo della coppia, attingendo la donna al torace ed all’addome mentre l’uomo veniva colpito alla testa ed alla scapola. I due sono stati prontamente trasferiti mediante eliambulanza a Roma, rispettivamente all’ospedale San Camillo ed al Policlinico Umberto I ove sono attualmente ricoverati con prognosi riservata. All’arrestato, che verrà associato alla Casa Circondariale di Latina, sono stati contestati i reati di tentato omicidio, lesioni personali gravi ed aggravate e detenzione illegale di arma alterata. L’arma è stata sottoposta a sequestro in attesa degli accertamenti del caso.

72 views
bookmark icon