Alcamo, Polizia Municipale allo stremo

 -  -  1


Ad Alcamo la burocrazia sta mettendo a dura prova la pazienza del Comando di Polizia Municipale. Circa 50 gli agenti che si ritrovano da tempo in difficoltà, non solo per il problema relativo allo scarso numero d’organico, ma anche per le indennità accessorie, che ormai dal lontano 2013 non vengono più erogate. Si tratta di fondi destinati agli straordinari ed alla vigilanza, di cui si è parlato anche durante un’assemblea sindacale tenutasi presso il Collegio dei Gesuiti di Alcamo. Indennità per circa 250 mila euro l’anno, non ancora liquidate dalla Regione, seppur l’iter burocratico effettuato dal Comune a riguardo sia stato corretto. D’altro canto vi sarebbe però una lotta interna tra la dirigenza comunale e la stessa amministrazione, che l’anno scorso non hanno accordato la cifra da predisporre in riferimento al salario accessorio. Per quanto riguarda invece la carenza del personale, attualmente si contano in servizio 49 unità, di cui 28 assunte con contratto part-time. Ben 17 i posti vacanti usciti fuori da un calcolo della giunta guidata dal sindaco Bonventre. Un personale che da prossimo anno potrebbe anche essere licenziato, data la legge nazionale che, in caso di sforatura del Patto di stabilità, non permette ai Comuni di rinnovare i contratti ai precari.

di Giuseppe Terzo

67 views
bookmark icon