Gasolio di provenienza illecita venduto a prezzi bassi. Scoperta a Catania una stazione di servizio abusiva

 -  -  2


I finanzieri del Comando provinciale di Catania hanno scoperto alle porte di Acireale un’area di sosta attrezzata come una stazione di servizio abusiva. La scoperta è stata fatta grazie al servizio di osservazione condotto dalle fiamme gialle su aree del territorio etneo considerate a rischio. Durante gli appostamenti eseguiti nel parcheggio per autoarticolati, i finanzieri del nucleo di polizia tributaria danno notato due soggetti intenti a scaricare da un autocarro alcuni voluminosi recipienti di plastica, che venivano poi caricati su un rimorchio. La perquisizioni condotte sui mezzi presenti nell’area hanno portato al rinvenimento di numerosi contenitori di questo tipo, da 1000 litri ciascuno, e di una grande cisterna, anch’essa contenente gasolio di qualità mediocre e di provenienza illecita, si presume dall’est Europa dato che sprovvisto di qualsiasi documentazione fiscale. Sono stati arrestati due uomini di Catania e Acireale in flagranza di reato, mentre il gasolio – complessivamente circa 18000 litri – è stato posto sotto sequestro assieme a un autocarro, un furgone, un’autocisterna, un rimorchio e due pistole contalitri. I danni dell’immissione del gasolio sono l’evasione fiscale e la concorrenza sleale sul mercato del carburante, visto il prezzo vantaggioso offerto.

2 recommended
64 views
bookmark icon