Bergamo, il questore indagato per corruzione e induzione indebita

 -  -  1


Fiamme gialle e carabinieri, su ordine della magistratura, hanno perquisito la casa e gli uffici del questore di Bergamo, Fortunato Finolli, indagato per truffa, peculato e corruzione per presunti favori all’amico Giovanni Cottone, l’ex marito di Valeria Marini, anche lui sotto inchiesta. La perquisizione nasce dall’indagine sulla Maxwork, azienda di cui Cottone era procuratore. Finolli, su preciso suggerimento di Cottone, ha organizzato un pranzo nello scorso autunno, chiedendo ad Angelo D’Ambrosio, direttore generale dell’Inps, di partecipare. Durante l’incontro, Cottone ha chiesto a D’Ambrosio l’ennesima dilazione (la quinta, dopo averne ottenute quattro) del pagamento dei contributi arretrati, circa 15 milioni di euro. Finolli, organizzando il pranzo, avrebbe realizzato un’induzione indebita, avendo esercitato pressioni psicologiche, nella sua veste di pubblico ufficiale, sul direttore generale dell’Inps. Il questore ha ribadito di non aver commesso nulla d’illegale. Aveva preso un periodo di ferie, ma il Viminale ha deciso di sostituirlo: al suo posto, Girolamo Fabiano, già questore di Sondrio.

74 views
bookmark icon