Giorgio Ballarin, Music-Alive 2019 intervista – il rap a Casa Papilla

 -  -  7


Papilla Bronx, rapper di origine torinese all’attivo dal 2009, che il 25 novembre 2019 ha pubblicato Papilloma Virus.

L‘album, distribuito da Reload Music & Sony Music, è accompagnato dal video ufficiale del singolo A casa mia, e ci trasporta in un mondo completamente unico. Infatti, tutto il concept del progetto è inserito all’interno di un fumetto che ci racconta la storia particolare del suo protagonista, Papilla. Papilloma Virus è un viaggio all’interno delle sue visioni, unito a collaborazioni e produzioni firmate Shocca, Jack the Smoker e Cvlt Beat. I featuring vedono la prova di Lord Madness, Ice-One e gli scratch di DJ Lil Cut e DJ Flow.

1) Ciao Gianluca! Complimenti per il disco. Com’è iniziato questo progetto e cosa si propone di raccontare?

Salve a tutta la redazione vi ringrazio per l’invito, guarda non so, volevo fare 4 tracce fatte bene, delle bombe insomma, ma volevo anche ricamarci attorno un’atmosfera da seguire nei prossimi lavori, qualcosa che dica, è lui, dalle copertina alle rime insomma tutto ciò che gravità attorno a Papilla, e perciò che volevo raccontate come sempre cerco di raccontare me stesso, i miei sogni, le mie idee.

2) Entrando più nello specifico dell’album, il primo estratto è stato Negan (con Jack The Smoker) di cui è stato realizzato anche un video. Come mai la scelta di pubblicare per primo un pezzo così “soul” e non piuttosto una potenziale hit per i più giovani come la seconda?

In Negan ho cercato un parallelo tra la società odierna e quella vista nel telefilm, il telefilm per quanto tratti argomenti pesanti ha sempre un’atmosfera calma e rilassata quasi da suspense, ed era quello che volevo ricreare col sound, un sound morbido ma dove all’interno vengono raccontate alienazione e paure della società moderna. A prescindere dalla discografia moderna e da cosa vada o non vada bisogna abituare i ragazzi a diversi sound e stili, ma ad oggi i ragazzi sono molto aperti a diversi generi, sono sicuro che la capiranno.

3) L’ultimo singolo spiega davvero bene come si fa il rap a casa tua… ci potresti aprire la porta, farci salire e descrivere in poche parole i 5 consigli che un’artista esperto come te vuole dare ai giovani per fare un rap di qualità?

Bella domanda, mi piace come l’hai posta (ride), allora…
– il primo è duro allenamento, tanto ascolto, zero para-orecchie
– il secondo è trovati dei buoni amici che credano in te e nel tuo progetto e che ti aiutino e ti spalleggino nei vari rami della produzione di un brano
– il terzo è mettici tutto te stesso, passione e cervello
– il quarto è abbi un’idea precisa di dove vuoi arrivare e da dove partire
– il quinto è fai una rapina in banca perché ti serviranno tanti soldi…(scherzo)

LINK: A casa mia – Papilla Bronx ft Dj Flow (Cvlt Corp. Beat) – https://youtu.be/FxkWZD8piM8

4) Curiosità: come nasce l’idea del fumetto?

Guarda è nata in un periodo di cambiamento, avevo appena finito di scrivere il mixtape Transformixtape, in cui stavo cercando di cambiare sound e modo di scrittura e da li mi è iniziata a bazzicare nel cervello l’idea di Papilla come un personaggio che trasforma intorno a se stesso grazie alle sue rime, volevo raccontare storie senza dover per forza recitare un personaggio ma utilizzando una chiave marveliana se così si può dire, da qui l’escamotage di creare una storia assestante dai singoli che giri dietro ai singoli stessi, dove i singoli raccontano le visioni che ho nella testa e la storia della maschera e dei suoi poteri viene spiegata nel fumetto, cosi da correlare le visioni che vedrete nei video al perché spiegato nel fumetto.

Intervista a cura di Giorgio Ballarin, Music-Alive 2019

Com. Stam.

7 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
165 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *