“Il cane a molla e altri racconti” del violoncellista Marcello Insinna sarà presentato al Biotos di Palermo con dibattito ed esibizione musicale

 -  -  4


Il volume “Il cane a molla e altri racconti” – scritto dal violoncellista Marcello Insinna e pubblicato dalla casa editrice Mohicani Edizioni – sarà presentato oggi, lunedì 28 ottobre, alle ore 1730, nel salone del Centro Culturale Biotos di Palermo (Via XII Gennaio 2). Insieme all’autore (violoncellista dell’Orchestra lirico-sinfonica del Teatro Massimo), interverranno: la psicologa Rossana Carmagnani, la giornalista Ambra Drago, il giornalista Massimo Pullara (conduttore di Tgs) e la professoressa Carmen Avellone (musicista).

Il dibattito sarà accompagnato da un’esibizione musicale dei violoncellisti Baldo, Gasbarro e Pusateri, insieme all’autore del libro. L’attrice Carmen Mattiolo leggerà alcuni brani del testo.

SINOSSI:

Il cane a molla e altre curiose storie compongono la raccolta di racconti scritta dal violoncellista-scrittore Marcello Insinna.

L’amore per i viaggi (e, in particolare, per il continente americano) crea lo spunto per tratteggiare le emozioni dei personaggi che animano storie di vita comune, nelle varie sfaccettature della “normalità “, mettendo in risalto debolezze e forza interiore, a volte in maniera drammatica e a volte in maniera ironica.

Il viaggio inteso anche come evoluzione, percorso di vita inesorabile e inarrestabile nel quale i protagonisti “navigano” nel tentativo di migliorarsi o di riscoprirsi, talvolta nella paura di non riuscire a risalire la corrente, nella rassegnazione di un destino che sembra immodificabile o in un inaspettato guizzo di energia.

BIOGRAFIA DELL’AUTORE:

MARCELLO INSINNA, violoncellista palermitano, entra a far parte, giovanissimo, dell’orchestra lirico-sinfonica del Teatro Massimo di Palermo, dove tutt’ora svolge la sua attività. Interessato anche alla parte creativa, si è dedicato alla composizione musicale fin da ragazzo, realizzando brani dal gusto personale. Recentemente ha composto la colonna sonora per il documentario “Dalle Officine Doucrot alla Scuola di Cinema “, che è stato presentato al Sicilian Film Festival di Miami Beach. Intanto riscopre l’interesse per la scrittura letteraria, un’attività iniziata in giovane età e successivamente sospesa. Nel 2012 pubblica il suo primo libro dal titolo ironico “Fritto misto”, racconti brevi di vario genere. Nel 2015 è la volta di “Frammenti d’anime”, racconti dal carattere più articolato. Spesso le sue storie lo ispirano alla creazione di opere realizzate con materiali di riciclo e talvolta musica, parole e immagini si fondono in un’unica rappresentazione che caratterizza la sua personalità.

Com. Stam.

4 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
209 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *