San Felice Circeo Presentazione “ Ma tu perché si Vip “ di Maurizio Sorge

 -  -  8


Ma Tu perché si Vip.Vi aspettiamo domenica 14 luglio ore 21:30 San Felice Circeo

Maurizio è un omone di quasi 2 metri, ama definirsi “un contadino”. Apparentemente è come l’orco cattivo di una favola per bambini, ma è uno dei più bravi nel suo mestiere, ne ha viste tante. E’ uno dei più grandi figli di buona donna in circolazione (è detto con grande affetto), ma è buono come il pane, di una generosità e di un’autenticità che poche volte ho riscontrato. Maurizio mi aveva dato una grande lezione. ( Salvo Sottile)

E’ buono come il pane, di quelli onesti che amerebbero tanto fare i furbi, magari anche fregare il prossimo, per rispettare una sorta di scuola da marciapiede che forse non ha mai nemmeno frequentato e forse fa solo finta di venire da lì. ( Roberto Alessi)

Sono alcuni dei protagonisti del mio libro, che mi hanno dedicato delle parole bellissime nelle loro prefazioni.

Ma i veri  protagonisti sono  la mia vita da fotoreporter,  i racconti , sono i migliaia di km che ho percorso in giro per il  mondo a caccia di scoop.

In una vita passata a scattare foto (ed a raccontare storie) mi sono imbattuto in moltissimi «Signori» e in tante brave persone, ma ne ho  incontrato anche tante inclassificabili!

C’è una sostanziale diversità tra il cosiddetto “vip” nostrano e quello internazionale.

Forse perché qui da noi, “vip” lo si diventa con una certa facilità.

A Milano, Parigi, New York, Miami, Maldive, Londra, Malindi, Roma , mi è capitato di vivere con gli stessi vip in città e in situazioni differenti.

Immortaliamo sempre la scena che, forse è unica, e avviene sempre tra lo stupore di tutti.  Nella sua semplicità il vip se non incavolato saluta sempre l’intruso e lo scruta con distacco.

Non voglio svelarvi di più , ma  Ronaldo Corona , Simona Ventura e Marcuzzi, Berlusconi e Santoro, vi aspettano tra le pagine del mio libro. ( Maurizio Sorge )

Francesca Proietti Cosimi

Com. Stam.

8 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
158 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *