Atti persecutori e minaccia aggravata 21enne denunciato dai Carabinieri

 -  - 


Era dimagrita 20 kg in poche settimane a causa della gelosia ossessiva e sempre più asfissiante del suo ragazzo, un 21enne italiano.

E’ la storia di una studentessa maggiorenne, caduta nell’abisso dell’anoressia e arrivata a pesare poche decine di chili che si è salvata la vita perché ha trovato la forza di denunciare quanto le stava capitando ai Carabinieri della Stazione di Crevalcore (BO) che hanno avviato le indagini e denunciato il 21enne per atti persecutori e minaccia aggravata. Il giovane persecutore, muratore con precedenti di polizia, è finito nei guai per aver procurato un gravissimo stato di ansia nella giovane studentessa che aveva deciso di lasciarlo, al termine di una relazione sentimentale complicata, nata tre anni fa e terminata a gennaio. In un’occasione, il 21enne, colto da uno dei suoi numerosi raptus di gelosia, mentre si trovava a casa della ragazza, le aveva sfondato la porta di camera, dove si era rinchiusa per mettersi al riparo dalle sue aggressioni e minacce di morte che, in alcuni casi, sarebbero state commesse con l’ausilio di una pistola non meglio descritta.

Questa mattina, i Carabinieri della Stazione di Crevalcore (BO), durante una perquisizione domiciliare a casa del 21enne, delegata dalla Procura della Repubblica di Bologna, hanno trovato una pistola ad aria compressa priva del tappo rosso e uno smartphone che il giovane muratore aveva utilizzato per inviare i messaggi di morte alla ragazza.

comments icon 0 comments
0 notes
67 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *